Market & Business

Gartner, in calo il mercato PC: – 9,5 % le spedizioni globali

italiani pc

Secondo l’istituto di ricerca Gartner ammontano a circa 68,4 milioni di unità i spediti nel mondo durante il secondo trimestre del 2015, un calo del 9,5 % rispetto al secondo trimestre dell’anno precedente: si tratta del calo più significativo in assoluto dal terzo trimestre del 2013 e le previsioni per la vendita riportano un calo complessivo del 4,4 % entro la fine del 2015. Gli analisti affermano che ci sono stati molti fattori che hanno determinato il declino delle vendite di nel secondo trimestre del 2015, evidenziando però tre cause principali.

L’aumento dei prezzi dei PC è diventato evidente in alcune regioni a causa del forte apprezzamento del dollaro nei confronti delle valute locali“, spiega Mikako Kitagawa, analista di . “L’aumento dei prezzi potrebbe ostacolare la domanda di PC proprio in queste regioni. In secondo luogo, il mercato mondiale del PC ha registrato una crescita insolitamente positiva, progettata a tavolino, durante l’anno scorso a causa della fine del supporto di Microsoft a Windows XP. Dopo l’impatto, XP è stato gradualmente eliminato, ma non ci sono stati ulteriori stimoli per incentivare per le vendite. Infine, il lancio di Windows previsto per il terzo quadrimestre ha portato ad una maggior controllo delle scorte”.  In sostanza, i produttori e venditori di PC hanno cercato di bilanciare l’inventario il più possibile prima del lancio di Windows 10.

Gli analisti hanno sottolineato che questi inibitori sono eventi temporanei e che non stanno cambiando la struttura del mercato dei PC: questo vuol dire che se il mercato sta attualmente registrando un declino, non è detto che continuerà a lungo e nel 2016 le vendite potrebbero tornare a crescere gradualmente.

Tra le aziende, Lenovo ha mantenuto l’ormai consolidata prima posizione nelle consegne di pc in tutto il mondo anche per il secondo trimestre del 2015, ma la società ha subito comunque un calo assoluto delle spedizioni per la prima volta dal 2013. La regione dell’EMEA, l’America Latina e il Giappone erano le regioni di punta per Lenovo, ma proprio in quei paesi l’azienda ha registrato cali a due cifre percentuali. HP ha inoltre subito un calo di spedizioni dopo cinque trimestri consecutivi di crescita e ha registrato un forte calo nelle regioni EMEA. Per quanto riguarda Dell invece, la società ha subito un calo per il secondo trimestre consecutivo, ma il declino è stato relativamente moderato nelle regioni EMEA rispetto a Lenovo e ad HP. Gli analisti hanno detto che questo potrebbe essere in parte attribuito alla minore presenza di Dell nel mercato consumer, limitando gli effetti del controllo delle scorte in vista del lancio di Windows 10.

Gartner_Says_Worldwide_PC_Shipments_Declined_9_5_Percent_in_Second_Quarter_of_2015

Eugenio Maddalena

Eugenio Maddalena

Consulente di comunicazione digitale e formatore, è appassionato delle dinamiche che riguardano l’impatto delle nuove culture digitali all’interno della società, dal business alla politica. Nasce nel 1987, anno in cui si sono sciolti gli Smiths e sono nati i Nirvana.

Facebook Twitter LinkedIn Google+ 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This