Net4Work

Flow chart? No problem, ecco i 5 servizi gratuiti con cui disegnarli

flowChart

Disegnate i di flusso con la matita e le penne colorate? Vi dicono o UML e non sapete neppure la differenza? Pensate di costruire un diagramma con Paint? Se avete anche solo indugiato davanti a queste domande avete sicuramente bisogno di un aiutino, un tool o un ‘app che vi consenta di disegnare, magari partendo da un modello base di esempio, un vostro . Questi i 5 servizi on line gratuiti che abbiamo selezionato.

gliffyDraw.io. Servizio on line senza registrazione molto semplice e intuitivo con diversi modelli già pronti da poter utilizzare. Permette di scegliere se importare ed esportare in Dropbox, Drive e OneDrive o lavorare in locale. Terminato il lavoro questo può essere salvato in formato immagine, XML o incorporato in una pagina web.

Gliffy. Con registrazione obbligatoria si presenta con una interfaccia quasi banale e un numero limitato di forme a disposizione nella versione gratuita. Permette anche di lavorare in modo collaborativo invitando altri per email. I formati di esportazione sono soltanto png, jpg, svg e in formato “gliffy”.

Lucidchart. Molto completo e semplice da usare è perfettamente compatibile con Visio sia in importazione che esportazione dei diagrammi. Consente di salvare in PDF o formato immagine, ma la cosa migliore di questo servizio è che mette a disposizione una grande quantità di modelli già pronti e che l’app su Chrome web store consente di lavorare in  modalità off line per poi allineare i dati quando c’è connessione.

Cacoo. Servizio gratuito, con registrazione obbligatoria, molto intuitivo che consente di realizzare diagrammi di diverso tipo e mappe concettuali partendo da modelli pronti. Lavora con fogli multipli consentendo di lavorare su diversi diagrammi. Permette di attivare la memorizzazione delle revisioni che si fanno allo schema. La costruzione può essere collaborativa e supportata da una chat.

Creatly. Servizio utile a creare non solo diagrammi di flusso ma anche Gantt, organigrammi, wireframe di siti e mappe mentali. Come gli altri servizi fa disegnare semplicemente attraverso il drag and drop ed ha una community con la quale condividere forme e schemi pronti.

Alternative a questi servizi ce ne sono: per esempio installare un programma sul proprio pc come Dia Diagram specifico per fare i diagrammi oppure Draw, software di disegno di LibreOffice, entrambi open source e multipiattaforma. Altra possibilità è quella di mettersi alla prova di mano ferma nell’uso del mouse tracciando le singole linee delle caselle dei flow chart a mano con la matita di Paint oppure con la matita non di Paint.

In tutto questo una sola cosa è certa: che il flow chart lo si fa con la testa e non con un copia, incolla e adatto partendo da un tool on line che rappresenta soltanto un “aiutino”.

Sonia Montegiove

Sonia Montegiove

Responsabile editoriale di Tech Economy.
Presidente dell’Associazione LibreItalia, è analista programmatore e formatore. È giornalista per passione ed è entrata a far parte della redazione di Girl Geek Life , convinta che le donne possano essere avvicinate alle nuove tecnologie scrivendo in modo chiaro e selezionando le notizie nel modo giusto.

Facebook Twitter Skype 

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: Visto nel Web – 191 | Ok, panico

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This