Device

Francia: stop a UberPOP, la società sospende volontariamente il servizio

google-uber

ha annunciato di aver sospeso il servizio in Francia, dopo una settimana che ha visto prima le violente proteste in stradadei tassisti, e poi l’arresto di CEO francese Thibaud Simphal, e il General Manger per l’Europa, Pierre-Dimitri Gore-Coty, entrambi rinviati a giudizio a settembre.

La decisione è stata annunciata dalla stessa società in un comunicato: “Alla luce delle violenze della scorsa settimana, abbiamo deciso di sospendere uberPOP fino alla decisione di settembre della Corte Costituzionale. E ‘un giorno tremendamente triste per i nostri 500.000 passeggeri uberPOP francesi, così come per i conducenti che hanno utilizzato la piattaforma. Tuttavia, la sicurezza deve venire prima. Il nostro servizio UberX, che utilizza vetture su licenza e che costituisce la maggioranza dei nostri viaggi al giorno in Francia, continuerà a funzionare come al solito.”

Questa è la seconda volta che l’azienda annuncia, di sua spontanea volontà, la sospensione del servizio: era successo già a Portland, nello stato dell’Oregon in Usa sul finire dello scorso anno, mentre in altre città è stato l’intervento dei giudici a “fermare” Uber. E’ successo in Italia di recente, ma anche in Spagna e in Olanda.  Il contestato servizio, però, continua a crescere, a dispetto dei tanti stop in Usa e in Europa, soprattutto in Paesi come la Cina e l’India mercati su cui Uber sta investendo e pianificando massiccia espansione.

Nel comunicato con cui si annucia lo stop a UberPOP in Francia, la società non manca si sottolineare che: “siamo consapevoli che le nuove tecnologie siano dirompenti: non solo per le società consolidate, ma anche per lavoratori e famiglie. Questo è particolarmente vero in un periodo di forte disoccupazione. Ma crediamo che ci sia una via d’uscita che offre nuove opportunità a tutti i conducenti, tra cui i tassisti, così come i passeggeri che amano la comodità di servizi come Uber, Heetch e Djump. Centinaia di tassisti sono già passati a Uber e stanno conducendo una vita migliore, con un programma di lavoro che soddisfa le esigenze della propria vita familiare. E’ straziante vedere la violenza nelle strade, quando sappiamo che i tassisti possono guadagnare di più sulla piattaforma Uber. E ‘il motivo per cui abbiamo bisogno di fare ancora di più  per spiegare e comunicare i vantaggi di Uber a tutti i conducenti.”

2 commenti

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

2 Comments

  1. Pingback: Uber punta sulla sicurezza: più risorse per lotta a cyber crime | Tech Economy

  2. Pingback: UberX al via a Bruxelles: parte il servizio con le licenze regolari per gli autisti | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This