Market & Business

Accordo Google, MIT e Harvard: insieme per la ricerca genomica su cloud

genomcs

ha annunciato una partnership con il Broad Institute del e di per lanciare una versione alpha del Genome Analysis Toolkit (GATK) sulla piattaforma di Google. Il software, sviluppato dal Broad Institute e che ha lo scopo di aiutare i ricercatori ad analizzare rapidamente i dati di sequenziamento genomico, verrà messo a disposizione dei ricercatori universitari senza alcun costo aggiuntivo se non il prezzo standard per l’utilizzo del del colosso di Mountain View.

L’uso del GATK attraverso il cloud sarà parte del servizio complessivo denominato “Google Genomics”, piattaforma di cloud computing della società destinata alla ricerca in ambito biologico: il servizio fu lanciato all’inizio del 2014, ma finora non sembra aver svolto molte attività;  mettere a disposizione il GATK del Broad Institute sulla piattaforma Cloud di Google è il primo vero risultato della partnership tra le due organizzazioni.

Due anni fa abbiamo lanciato Google Genomics per aiutare la comunità scientifica ad organizzare le informazioni genomiche nel mondo e per renderle accessibili e utili, mettendo a disposizione alcune le tecnologie che usiamo per servizi Google come Search e Maps”, ha dichiarato Big G in un post sul blog. “Attraverso la nostra collaborazione con il Broad Institute, con la Global Alliance for Genomics and Health e la comunità scientifica, crediamo di poter fare la differenza nel migliorare la salute umana.

I dati grezzi di un genoma di una sola persona occupano più di 100 gigabyte e il Broad Institute possiede attualmente oltre 1,4 milioni di campioni biologici: sono necessarie ingenti risorse per analizzare tutti questi dati e la partnership con Google è pensata proprio per reperire l’infrastruttura necessaria per mettere a pieno regime le ricerche sul sequenziamento del DNA.

Eric Lander, presidente e direttore del Broad Institute ha dichiarato che “su larga scala le informazioni genomiche stanno accelerando il progresso scientifico nella lotta contro il cancro, il diabete, i disturbi psichiatrici e molte altre malattie. La memorizzazione, l’analisi e la gestione di questi dati sta diventando una sfida importante per i ricercatori della biomedicina e siamo entusiasti di lavorare insieme agli ingegneri esperti di Google per sviluppare modi di aiutare i ricercatori in tutto il mondo, rendendo più facile l’accesso e l’utilizzo delle informazioni genomiche. “

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: Quali sono i potenziali impatti dei #BigData in medicina? Ecco alcuni elementi chiave | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This