Market & Business

Usa: consegne in giornata, salta accordo tra Apple e Uber

102618869-apple-watch-uber.1910x1000

ha deciso da tempo di allargare il proprio core business puntando anche sulle spedizioni e le consegne in giornata di prodotti: l’ambizione quindi è quella di muovere non solo le persone, ma anche le cose.

Secondo il Wall Street Journal, stava per entrare in partnership con Uber affiliandosi al suo programma di spedizioni ma all’ultimo la società di Cupertino si è orientata altrove. Le fonti del WSJ non hanno spiegato le motivazioni del mancato accordo ma il giornale riporta che Uber ha “perso la possibilità” di consegnare prodotti sia per Apple sia per Starbucks.

Apple ha deciso invece di affidare le proprie consegne in giornata a Postmates, attualmente disponibile in 18 stati degli USA: la spedizione entro 24 ore sarà disponibile solo per alcuni prodotti della Apple e non tutti, ma alcuni rumors indicherebbero già l’iPhone, l’iPad e l’Apple TV come dati per certo.

Come detto, il motivo per cui l’affare Apple-Uber è sfumato non è chiaro, ma il Journal rileva che anche Gilt Groupe, noto e-commerce di abbigliamento di lusso, ha rifiutato una partnership con il servizio on-demand di ride sharing perché non poteva assicurare i prodotti costosi di Gilt Group per il processo di consegna.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This