Market & Business

Microsoft investe in cavi sottomarini per collegare data center Usa-Europa

microsoft-sign-redmond-campus-wonderlane-flickr

Nuove partnership per che mira a rafforzare i suoi servizi mobile e cloud: oggi ha annunciato diverse nuove partnership con le quali cerca di restare competitiva su un mercato, quello del cloud computing appunto, che vede sulla piazza attori agguerriti come Amazon uniti a politiche globali assai competitive sui prezzi.

Microsoft collaborerà con Aqua Comms, per collegare i suoi data center presenti nel mondo con cavi in fibra sottomarini: un sistema di cavi che collegherà America ed Europa (AEConnect) realizzato da TE SubCom. In particolare il colosso mira a connettere i data center della società presenti in Nord America con quelli in Irlanda e nel Regno Unito anche per offrire agli utenti un “accesso più veloce ai loro dati e tassi più bassi di latenza.”

Inoltre, si legge in una nota, il colosso è entrato in consorzio che include anche China Mobile, China Telecom, China Unicom, Chunghwa Telecom e KT Corporation: Microsoft avrà il compito di investire in una “stazione di atterraggio fisica” in America, che collegherà nord america e Cina. Il New Cross Pacific (NCP) Cable Network “fornirà connessione dati più veloce per gli utenti, supporterà Microsoft nella competizione sui costi legati al cloud, senza dimenticare la possibilità di creare posti di lavoro e favorire le economie locali.”

 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This