Market & Business

Trimestrali: Twitter delude ancora e crolla in Borsa

Twitter

delude le attese, con la crescita degli utenti che rallenta e i conti che restano in rosso, nonostante il balzo dei ricavi. Chiude, infatti, il primo trimestre con ricavi in aumento del 74% a 436 milioni di dollari, balzo che non soddisfa le attese degli analisti che scommettevano su 457 milioni di dollari. I primi tre mesi si chiudono con una perdita di 162 milioni di dollari, in aumento rispetto ai 132 milioni di dollari dello stesso periodo dell’anno scorso. Delude anche la crescita del numero degli utenti: 302 milioni quelli attivi al mese, in aumento del 18% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso e in crescita rispetto ai 288 milioni di dicembre. Per il secondo trimestre prevede ricavi fra 470-485 milioni di dollari, sotto le attese degli analisti, che scommettevano su 538 milioni di dollari. Per l’intero 2015 sono attesi ricavi per 2,17-2,27 miliardi di dollari, anche in questo caso sotto le attese.

Ma oltre che per i dati non eccezionali Twitter affonda in borsa anche a causa del “giallo” sulla pubblicazione dei conti prima del previsto da parte di Selerity. La piattaforma di intelligence finanziaria ha comunicato i risultati della società che cinguetta con dei tweet, quasi mezz’ora prima della prevista comunicazione ufficiale dopo la chiusura di Wall Street. “Stiamo indagando” mette in evidenza Twitter, la cui gestione della pagina di web di Investor Relation è affidata a terzi. La pubblicazione in anticipo dei conti fa crollare il titolo, che viene sospeso. “Lo abbiamo chiesto e abbiamo pubblicato i conti il prima possibile“, afferma Twitter, che alla riammissione agli scambi è arrivata a perdere fino al 26% per chiudere le contrattazioni a -18,18%.

Uniche buone notizie è che Twitter ha annunciato però l’acquisto della società di marketing TellApart e la tipula di una partnership con la piattaforma pubblicitaria di Google, DoubleClick. “Restiamo fiduciosi nella nostra strategia e nelle opportunità di lungo termine di Twitter. La nostra attenzione resta concentrata – afferma l’amministratore delegato di Twitter, Dick Costolo – nel creare valore per gli azionisti, muovendosi sulle nostre priorità: rafforzare l’attività core, ridurre le barriere al consumo e offrire nuove app e servizi”. 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This