eBusiness

Organizzare vacanze brevi e “locali”: arriva Amazon Destination

amazon destination

I primi rumor risalgono a novembre dello scorso anno ma è in queste ore che ha lanciato, senza troppi clamori, la pagina Amazon Destination, parte di Amazon Local. L’iniziativa nasce per rispondere alle esigenze di brevi vacanze locali: la pagina in questione, infatti, mostra agli utenti elenchi degli hotel disponibili in determinate aree. Per ora il servizio è attivo in poche città e attrazioni degli Stati Uniti come Seattle, New York e Los Angeles.

Abbiamo creato per risolvere un problema che affronta la maggior parte dei viaggiatori: come pianificare facilmente e prenotare viaggi locali” ha spiegato a Mashable Tom Cook, responsabile delle relazioni pubbliche di Amazon. “Più del 40% di tutti i viaggi di relax sul territorio nazionale statunitense è rappresentato da “fughe” di breve durata di 1-3 notti, e molti di questi viaggi sono nelle vicinanze, raggiungibili in macchina.”

Il che conferma una recente ricerca di Expedia secondo cui le prenotazioni per soggiorni di una o due notte sono in crescita, mentre quelle per soggiorni di quattro e sette notti sono in discesa. “Eppure i viaggiatori hanno spesso difficoltà a pianificare vacanze brevi”, aggiunge Cook. “E ‘difficile decidere dove andare, e spesso le persone si perdono nella ricerca di posti in cui soggiornare.”

Di qui la nascita di Amazon Destination che non ha ancora le caratteristiche, almeno in dimensioni, di altri colossi come Expedia o Tripadvisor, ma che rappresenta una concreta “minaccia” per i competitor di settore.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This