News

Facebook, Colombo: mobile e video su FB aiutano le imprese a fare e-commerce

Facebook-at-work

è sempre più strumento attraverso cui le imprese operano nel commercio elettronico poichè offre loro diverse possibilità di incrementare le proprie vendite online raggiungendo target specifici. E’ quanto afferma il colosso Usa alla vigilia dell’apertura dell’E-commerce Forum promosso dal Consorzio Netcomm a Milano.

L’e-commerce rappresenta in Italia un fenomeno in forte crescita, trainato soprattutto dagli acquisti effettuati da mobile. Un trend positivo a cui assistiamo anche sulla nostra piattaforma, che vuole diventare sempre più efficace nel supportare le imprese di tutte le dimensioni e settori ad affrontare con successo i rapidi mutamenti del mercato e la necessità di evolvere per mantenere alta la competitività”, dichiara Luca Colombo, Country Manager Facebook Italia. “Oggi, infatti, il consumatore è più sociale, ma anche più connesso, in qualsiasi momento della giornata. Le persone utilizzano sempre più i dispositivi mobili per informarsi, accedere a contenuti o fare ricerche ovunque si trovino: un cambiamento non solo nelle abitudini di consumo, ma nel processo di decisione e scelta. E la nostra piattaforma, che consente di fare leva sulle potenzialità offerte dal mondo mobile e abilita l’utilizzo di contenuti coinvolgenti e creativi come i video, intende offrire a consumatori e imprese un luogo d’interazione su cui creare connessioni rilevanti ed efficaci in linea con questa evoluzione”.

Alle aziende Facebook consente, infatti, si legge in una nota, di trarre vantaggio dalle opportunità create dal mondo mobile. Su 20 milioni di persone in Italia che accedono a Facebook ogni giorno (890 milioni nel mondo), sono oltre 17 milioni quelle lo fanno da mobile (745 milioni a livello mondiale): al mese sono addirittura numeri 22 milionigli italiani che si collegano da mobile su un totale di 26 milioni (globalmente sono 1,19 miliardi le persone che si collegano mensilmente da mobile, su 1,4 miliardi in totale). Inoltre, sono già 19 milioni di aziende al mondo gestiscono contenuti e interazioni su Facebook direttamente da dispositivi mobili, ovvero due terzi dei 30 milioni di imprese che utilizzano Facebook a livello globale. Una tendenza che evidenzia come social e mobile siano due leve fortemente strategiche per promuovere con successo l’eccellenza di un brand.

Anche i video rappresentano oggi uno degli strumenti più coinvolgenti ed efficaci al servizio dell’immagine dei brand: “grazie alla forza di immagine, suono e movimento, unita alla precisione nella targetizzazione, assicurano livelli di crescita in termini di brand awareness e, di conseguenza, di vendite. Oggi sono 3 miliardi al mondo le visualizzazioni video giornaliere su Facebook e più di 100 milioni i native video caricati sulla piattaforma ogni mese. In un anno, solo in Italia il numero di post per persona contenenti video è aumentato del 90% (75% a livello globale) e in media più del 50% degli italiani guarda un video su Facebook ogni giorno.”

Il mobile gioca, anche in questo caso, un ruolo fondamentale: il 65% dei video visualizzati su Facebook a livello globale vengono fruiti da mobile, con una in termini di fruizione da dispositivo mobile del 532% da agosto 2011. Questo trend dimostra la sempre maggiore rilevanza ricoperta dai video per le persone e, di conseguenza, le grandi potenzialità offerte alle imprese per coinvolgere e interessare il proprio target attraverso contenuti sempre più creativi. “Ed è per questo che i video rappresentano un ambito su cui Facebook investe fortemente, con l’obiettivo offrire un’esperienza sempre migliore.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This