Digitaliani

Amazon lancia i Dash Button, pulsanti wifi per comprare online

Amazon dash

punta alle dispense, per non farci rimanere più senza caffè, sapone o detersivi. Il colosso dell’ ha lanciato negli Usa Dash Button, una serie di pulsanti adesivi WiFi, ognuno corrispondente a un prodotto, che si possono attaccare a lavatrici, armadietti e macchine del caffè. Basta premere e il carrello virtuale della spesa si riempie con il prodotto scelto, senza bisogno di accedere al sito di Amazon.

Per la prima programmazione il pulsante si collega via via wi-fi con la app di Amazon, dopo di che funziona senza bisogno di smartphone e pc. Chiaro esempio dell’internet delle cose, punta a far breccia in chi non è appassionato di tecnologia. Se facendo la lavatrice si vede che il detersivo è quasi finito, basta premere il pulsante, posizionato sull’elettrodomestico, per acquistare e farsi recapitare il rifornimento. Stessa cosa per una serie di altri prodotti, dai pannolini ai rasoi alla carta igienica.

Diversi i marchi della grande distribuzione presenti, tra cui Huggies, Gillette, Cottonelle e Gatorade. Per evitare errori e doppioni, il sistema conteggia un solo acquisto anche se si preme il pulsante più volte, e l’ordine può essere annullato via app entro mezz’ora. I pulsanti, per ora riservati ai clienti del servizio Prime Usa, sono un’evoluzione dell’Amazon Dash, sorta di telecomando lanciato un anno fa, dotato di microfono e lettore di codice a barre, che consente di ordinare prodotti dettando il nome o puntando l’apparecchio su un codice a barre.

Un’idea che deve essere sembrata bizzarra ai più tanto che il colosso, con il portavoce Kinley Pearsall ha precisato che non si tratta di una idea stupida quanto di una mossa che risponde a una serie di strategie precise: Amazon da tempo ha l’obiettivo di far avvicinare all’e-commerce anche chi non è utente quotidiano di pc computer, tablet o smartphone, senza contare l’importanza che ha per il colosso conoscere come si comportano i consumatori, dati importanti anche per le aziende di elettrodomestici e di beni di largo consumo che come detto sono già in accordi con Amazon, fino ad arrivare all’: non è detto che le persone si abitueranno volentieri all’idea di avere prodotti connessi via wifi nelle loro case e si tratta di una ulteriore importante indicazione di business.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: Accordo Amazon, Audi e Dhl per recapitare acquisti nelle auto dei clienti | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This