Market & Business

Dubbi e rumor nel giorno dell’Apple Watch: cosa aspettarsi?

Apple-Watch

Non manca molto all’evento, previsto per oggi, in cui probabilmente lancerà l’, nuova gamma di prodotti indossabili intelligenti che dovrebbe debuttare sui mercati ad aprile di quest’anno. Secondo le stime degli analisti gli orologi smart di Apple potrebbero vendere nel corso 2015 circa 19 milioni di unità, con 10 milioni di device venduti durante la stagione delle vacanze.

Sin dal suo annuncio al mondo lo scorso settembre, sono state molte le speculazioni e i commenti fatti sul nuovo gioiello Apple, visto da alcuni come il fattore chiave che darà il definitivo slancio al mercato dei device indossabili e da altri come un oggetto essenzialmente di design ma dalle funzioni non così uniche da essere acquistate. E sono in molti a pensare che il successo dell’Apple Watch arriverà solo quando ci sarà un palco app sufficientemente vario e interessante, conditio sine qua non per arrivare al grande pubblico.

Ma come si sta muovendo Cupertino a poche ore dal lancio ufficiale dell’Apple Watch? Anche in questo caso ci sono poche certezze. Di sicuro, come riporta Reuter, l’orologio dovrà sfruttare non solo le sue caratteristiche tecniche per avere successo ma anche agli aspetti più legati al fashion e alla moda: d’altra parte Apple ha deciso di lanciare la sua campagna pubblicitaria con un inserto di 12 pagine nel numero di marzo di Vogue, il che è per molti il chiaro segnale degli obiettivi di posizionamento fashion, oltre che tech, del device.

Ma sul fronte del business c’è ancora mistero: le strategia di vendita di Apple non sono poi così chiare neppure per i rivenditori, a dimostrazione dell’intenzione di mantenere uno stretto controllo sulle vendite e sulla distribuzione iniziale, lasciando molti seller storici a “indovinare” quando potranno vendere i nuovi Watch. Best Buy, ad esempio, uno dei più grandi venditori di prodotti Apple, non avrà l’orologio da subito e altri grandi rivenditori, tra cui Macy, Saks 5th Avenue, Bloomingdales e Barney, hanno dichiarato di non avere piani immediati sull’orologio. Apple sta agendo con cautela. Ci sono troppe incognite intorno come questo prodotto si comporterà”, ha spiegato Van Baker di Gartner.

Se, ancora, si trattasse di scelte che mirano ad aumentare quel senso di “esclusività” legato proprio ai device di moda, Apple dovrà stare comunque attento: “I consumatori dei prodotti di moda sono i più scettici di tutti, Apple ha scelto un mondo difficile” ha commentato Eric Wilson, Direttore della rivista InStyle.

 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This