Device

Android: bene 2014, ma concorrenza in forte crescita

Android
Il sistema operativo ha dominato il mercato per tutto il 2014 attestandosi al 53% della quota per i device: è quanto emerge da un recente studio di ABI Research, anche se non si escludono sorprese per l’anno in corso con l’ingresso di nuovi sistemi operativi concorrenti. In particolare, dallo studio dei dati di mercato, emerge che Android continua ad essere molto presente su smartphone e tablet, i quali contribuiscono enormemente a rafforzare la predominanza del sistema operativo su tutti gli altri OS per l’anno 2014.
Lo studio di Abi Research non si limita però ai soli device citati, ma si concentra anche su notebook, connnected car, smart glass, smartwatch e ultrabook. Anche se il dominio di Android è forte, sembra che la sua posizione di leader del mercato abbia raggiunto il suo picco massimo e presto dovrà affrontare difficoltà dovute all’aumentare della concorrenza.
Le analisi di mercato di ABI Research prevedono per Android un modesto tasso di crescita del 10% tra il 2014 e il 2019 dato che i principali produttori di smartphone cominceranno ad investire in nuovi sistemi operativi per differenziare i propri prodotti.
Negli ultimi anni, abbiamo visto una crescita significativa dei player nel mercato degli OS con nuove piattaforme”, dichiara l’analista di ABI Stephanie Van Vactor. “Gli utenti hanno ora la possibilità di provare diverse risorse per la gestione dei dispositivi, per avere accesso alle applicazioni più aggiornate e selezionare uno stile che si adatta alle loro esigenze.” 
La possibilità per gli utenti di operare scelte diverse sta permettendo ai sistemi operativi più recenti, come Chrome e Firefox, di attrarre e mantenere utenti nel tempo. ABI Research prevede che Firefox e Chrome sperimenteranno un tasso di crescita rispettivamente del 29% e del 26% tra il 2014 e il 2019. Queste due piattaforme devono necessariamente tentare di guadagnare terreno nei prossimi 5 anni. Anche se sta tecnicamente competendo con se stesso tra Chrome e Android, le due piattaforme lavorano insieme in modo coeso e forniscono agli utenti un nuovo stile di elaborazione dei dati. “Gli smart device sono il nuovo fattore di massimo interesse e gli utenti sono in trepidante attesa di adattarsi a questi cambiamenti. La chiave del successo di un sistema operativo è l’impegno, l’esperienza, e la sicurezza”, conclude Van Vactor.
Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This