Device

Google e wearable device: allo studio investimento strategico in Jawbone

Jawbone-Up

L’attenzione di per i device indossabili non sembra diminuire: secondo fonti vicine alla società riportate da re/code, il colosso di Mountain View starebbe pensando a un “investimento strategico” in , la società di San Francisco molto nota per la produzione di di alto profilo, come il celebre tracker di fitness “Up”.

L’entità dell’investimento non è chiaro e le fonti hanno dichiarato che le due società non ancora trovato un reale punto di incontro per siglare un accordo: lo stato attuale è quindi del tutto embrionale e si potrebbe anche concludere con un nulla di fatto. Inoltre Jawbone ha di recente ascoltato anche un cospicuo numero di altri potenziali investitori strategici.

La tentazione di Google nell’investire in Jawbone avrebbe però i suoi motivi alquanto evidenti: la società mira infatti ad espandersi verso nuove imprese, in particolare in relazione ai device che fanno un uso importante della sensoristica, un ambito in cui Jawbone è sempre stata pioniere e timone di innovazione.

A causa della raccolta fondi prolungata, l’azienda è stata di recente oggetto di indiscrezioni negative sulla sua incapacità di reperire nuovi investimenti, destinate però a morire se Google dovesse dar seguito a queste voci di corridoio.

Non sarebbe la prima volta che Google investe in società esterne per il wearable. Quest’estate infatti Google e Novartis hanno sottoscritto un accordo che porterà il colosso farmaceutico a commercializzare lenti a contatto smart, studiate da Google per essere utilizzate, ad esempio, come strumento di misurazione dell’insulina nei pazienti diabetici.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This