Market & Business

Brand Finance: Apple è il marchio che vale di più, balzo in avanti di Facebook

brand

rimane il marchio che vale di più al mondo anche quest’anno: a dirlo è la classifica Global 500 2015 sulle aziende che valgono di più al mondo stilata da secondo cui chi aspettava il “crollo” del colosso di Cupertino dopo i record dello scorso anno, dovrà aspettare almeno l’anno prossimo se non di più. A dispetto del previsto rallentamento di business causato anche dalle politiche di Tim Cook, il mercato ha premiato la Mela e anche la classifica di Brand Finance ha fatto lo stesso.

Nel complesso la top five è una replica dell’anno 2014: dopo Apple, infatti, troviamo Samsung, seguita da Google, Microsoft e Verizon nelle medesime posizioni dello scorso anno. At&T e Amazon salgono di una posizione rispetto alla classifica 2014 mentre Walmart, in decima posizione, è l’unico marchio non tecnologico a comparire tra le prime posizioni ma rischia seriamente dalla top ten già il prossimo anno. Nel complesso ben nove aziende su 10 nelle prime dieci posizioni sono nelle mani di giganti delle telco e delle web company.

Brand finance

Fonte Brand Finance

Tra i brand analizzati i tassi di crescita più veloci sono stati registrati dai nuovi attori del tech come Twitter che entra in classifica quest’anno e Facebook. Quest’ultima è balzata dal 122esimo posto  a livello globale nel 2014 per al 30esimo di quest’anno. E l’altra novità dell’edizione 2015 è anche l’exploit della Cina: i marchi cinesi legati alle tecnologie hanno fatto irruzione sulla scena con il rapido aumento i ricavi di Baidu che l’anno scorso era al 264esimo posto ma con il suo attuale valore di 13,3 miliardi dollari sfonda quota cento e si piazza in in 86esima posizione. Alibaba, per suo conto, sta vivendo una fase di espansione ma secondo la ricerca, essendo un insieme di società impegnata su diversi fronti, fa si che la battaglia con la “monolitica” Amazon pesi ancora a vantaggio dell’americana: Alibaba si ferma alla 101esima posizione mentre Amazon è nella top ten in settima posizione. 

Dal punto di vista geografico, Apple rimane il marchio che vale di più nel nord America, Samsung nell’area Asia-Pacifico e per l’Europa è BMW il most valuable brand, 17esimo in classifica.

Diversa la classifica analizzata rispetto ai marchi più potenti al mondo: se la palma del 2014 era andata alla italiana Ferrari, quest’anno è Lego a volare in prima posizione, seguita da PwC, Red Bull e Unilever.

 

 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This