In Controluce

OpenEnterprise, Social Network Analysis e Big Data: la nostra ricerca

SNA
È sempre più difficile prendere decisioni sulla base delle informazioni disponibili. Quanto più aumenta il livello di apertura delle organizzazioni a partner, clienti, collaboratori ed altri stakeholder tanto più cresce il livello di complessità da gestire. La disponibilità delle informazioni infatti sale, e con essa il livello di complessità connesso alla selezione di quelle effettivamente utili, da distinguere rispetto al “rumore”. Per supportare processi di Open Innovation, quindi, è fondamentale disporre di modelli, processi e strumenti che consentano a chi deve prendere decisioni di farlo sulla base di informazioni quanto più accurate possibile.
Qual è il punto di vista dei Chief Information Officer, e quali i principali elementi da prendere in considerazione? Ma soprattutto, quali sono i punti di contatto tra l’Open Innovation, la big data analysis e la social network analysis? In altri termini: come e BDA  si integrano nello sviluppo dei processi orientati all’open innovation?
E’ quello che abbiamo chiesto, nel contesto di una ricerca che TechEconomy sta portando avanti con la mia cattedra di Social Media Management, ad alcuni dei più esperti italiani, a sociologi, ad esperti di organizzazione. Il risultato è uno schema di asserzioni che ora vi sottoponiamo, e vi chiediamo di “validare” sulla base della vostra esperienza e secondo il vostro punto di vista.
Il risultato sarà un report di ricerca che condivideremo integralmente con tutti quelli che vi avranno preso parte. Lo schema è composto da 40 asserzioni rispetto alle quali è sufficiente esplicitare il vostro livello di accordo o disaccordo.
 OpenEnterprise, Social Network Analysis e Big Data: la nostra ricerca
La metodologia utilizzata si basa su una elaborazione dell’approccio Delphi, largamente utilizzato per lo sviluppo di previsioni a medio termine in ambito economico o tecnologico. La sfida è quella di ibridare tale metodo con una dimensione “di rete” più amplia, che affianchi alle opinioni emerse dal panel di esperti un più vasto bacino di validazione.
Grazie quindi a tutti quelli che vorranno partecipare compilando il nostro questionario!

Chief Editor di TechEconomy.
Docente universitario, giornalista, advisor per le Nazioni Unite.

Facebook Twitter LinkedIn Google+ YouTube Skype 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This