Market & Business

IBM: in Usa a Natale il mobile ha segnato il 34% di tutte le vendite online

natale

E’ ancora presto per fare bilanci su come lo shopping online abbia o meno caratterizzato le spese per le festività dopo le tante previsioni della vigilia. Ma intanto , con il Benchmark Digital Analytics, ha fotografato quanto accaduto in America il giorno di in attesa di analisi più dettagliate a conclusione del periodo festivo.

Quello che emerge, almeno in Usa, è un giorno di Natale che ha visto forti vendite da mobile: nel complesso le vendite online sono aumentate dell’8,3% rispetto al giorno di Natale 2013, con il traffico mobile che ha rappresentato il 57,1% del totale del traffico online, con un incremento del 18,6% su base annua. E le vendite da mobile sono state il 34,8 % di tutte le vendite online in quel giorno con un incremento del 20,4% su base annua.

Sul fronte device, gli smartphone hanno sostenuto il 40,6% del traffico totale, più di due volte e mezzo che dai tablet, che rappresentano il 15,9% del totale traffico. Tuttavia sono i tablet i devcice che stanno vincendo la guerra commerciale: le vendite tablet hanno rappresentato il 18,4% delle vendite online con gli smartphone fermi al  16,3 %. Quando al desktop, secondo i numeri IBM, non è morto: anche se lo shopping mobile continua a crescere, molti consumatori hanno scelto un’esperienza più tradizionale online. Il traffico registrato da PC Desktop, infatti, ha rappresentato il 42,6% del totale e ben il 65,2% di tutte le vendite online. Inoltre, i consumatori hanno speso più soldi comprando dai propri desktop con un valore medio degli ordini di 107,72 dollari rispetto agli88 dollari spesi da dispositivi mobili, con una differenza pari al 21,4%.

Quanto ai sistemi operativi è iOS di Apple ad aver, ancora una volta, aperto la strada al mobile shopping in questa stagione di festa, superando Android su due parametri fondamentali:

  • Valore medio degli ordini: su iOS gli utenti hanno speso in media 97,28 dollari per ordine rispetto ai 67,40 degli utenti Android, con una differenza del 44,3%;
  • Traffico online: traffico iOS ha rappresentato il 39% del traffico totale, più del doppio di quello di Android che ha raggiunto il 17,7% di tutto il traffico online.

E visto che il marketing, rileva IBM, punta su social come Facebook  e come canali per rafforzare la fedeltà verso i marchi e portare quindi alle vendite, IBM ha analizzato le tendenze rilevate a Natale anche sui tali social: i referral di Facebook hanno portato a una media di 89,80 dollari per ogni ordine, mentre la media di Pinterest sale a 99,86 dollari per ordine.

3 commenti

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

3 Comments

  1. Pingback: IBM: in Usa a Natale il mobile ha segnato il 34% di tutte le vendite online | Geek News

  2. Pingback: Smartphone, tablet e pc: da quale device si compra di più? | Tech Economy

  3. Pingback: Smartphone, tablet e pc: da quale device si compra di più? |

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This