eGov

Piani banda ultralarga: chiusa la consultazione pubblica

banda-ultralarga-290x290

E’ durato un mese il periodo di consultazione pubblica sui piani “Banda Ultra Larga” e “Crescita Digitale elaborati dalla Presidenza del Consiglio insieme al Ministero dello Sviluppo Economico, all’Agenzia per l’Italia Digitale e all’Agenzia per la Coesione per il perseguimento degli obiettivi dell’Agenda Digitale Europea in Italia. Un mese in cui i documenti, con cui il Belpaese prova a porsi all’avanguardia rispetto agli altri paesi europei su copertura della banda ultralarga (85% di copertura a 100 Mbps della popolazione entro il 2020), sono stati sottoposti a critiche, commenti e suggerimenti. 

oggi, all’indomani della chiusura delle consultazioni scadute il 20 dicembre, comunica che sono state effettuate 5.500 visite, fatte da 3.985 differenti utenti. “Insieme alla consultazione pubblica online – spiga AgID in una nota – i due documenti sono stati discussi in riunioni e seminari sia con le amministrazioni regionali, sia con i vari stakeholders. Oltre ai commenti ricevuti con la consultazione online sono arrivati oltre 50 documenti di raccomandazioni da diversi attori economici del settore. Il testo Strategia italiana per la banda ultralarga ha ricevuto 349 commenti da 33 differenti utenti commentatori, mentre il testo Strategia per la crescita digitale 2014-2020 ne ha ricevuti 578 da 83 differenti utenti.”

A partire da domani 23 dicembre saranno disponibili sul sito AgID “i report della consultazione pubblica ed entro il 20 gennaio 2014 i documenti finali comprensivi della valutazione di tutte le osservazioni, commenti e raccomandazioni ricevute.”

 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This