News

Google dona 2 milioni di dollari per gli homeless di San Francisco

31028_large_san-francisco-google-wi-fi

Il sindaco di San Francisco Edwin M. Lee ha annunciato ieri che la città riceverà 2 milioni di dollari  di sovvenzione da parte di Google. I beneficiari di questa donazione saranno tre organizzazioni non profit locali che lavorano per migliorare le condizioni dei senza tetto: l’Hamilton Family Center, il Larkin Street Youth Services e l’HandUp, queste le associazioni, impiegano da tempo soluzioni innovative per aiutare i senza fissa dimora a trovare un  alloggio, servizi di supporto e un lavoro.

Questi generosi contributi di hanno il potenziale di cambiare la vita di migliaia di famiglie senza casa e ci aiutano ad aumentare il successo della nostra città sul fronte dell’emergenza sociale“, ha detto il sindaco Lee. “Con questa operazione e molti altri progetti significativi, tra cui Free Muni for Youth e il miglioramento della connettività digitale per i nostri residenti attraverso il WiFi gratuito nei Parchi, Google ha dimostrato un’ampia comprensione delle esigenze della nostra città e dei nostri cittadini“.

Hamilton Family Center, Larkin Street Youth Services e HandUp applicano nuovi approcci per contribuire a migliorare le condizioni di vita per tante persone a rischio a San Francisco“, ha detto il direttore di Google.org Jacquelline Fuller. “Dal 2010, Google ha dato $ 100 milioni per organizzazioni non profit situate nella Bay Area e siamo orgogliosi di essere in grado di sostenere il lavoro straordinario che questi gruppi svolgono per rafforzare le nostre comunità“.

L’Hamilton Family Center, che riceverà 1 milione di dollari da questo round di finanziamenti, sta lavorando per eliminare la lista di attesa per le famiglie in attesa di un alloggio e, grazie alla partnership con la School District di San Francisco, interviene rapidamente quando le famiglie a rischio sono identificati dal distretto scolastico.

Il numero di studenti senza casa nelle scuole pubbliche di San Francisco è in costante aumento negli ultimi cinque anni“, ha detto il direttore dell’Hamilton Family Center Jeff Kositsky. “L’investimento di Google consentirà un impegno unico tra Hamilton Family Center, il distretto scolastico di San Francisco, la città e la contea di San Francisco per affrontare i senzatetto nelle nostre scuole. Siamo profondamente grati per il finanziamento e per questa partnership innovativa che ha l’obiettivo di risolvere la questione dei senzatetto“.

Il Larkin Street Youth Services, invece, riceverà fondi pari a 500mila dollari per prevenire il problema degli homeless grazie ad un programma di formazione e studio diretto ai giovani senzatetto finalizzato allo sviluppo delle competenze e delle abilità necessarie per affrontare il mondo del lavoro.

HandUp, una piattaforma di donazione diretta che aiuta le persone senza fissa dimora e a basso reddito a superare la povertà, collega i donatori direttamente con i beneficiari della donazione: utilizzerà i 500 mila dollari in finanziamenti Google per dare il via una campagna che raddoppierà il contributo di qualsiasi donatore a favore dei membri di HandUp.

I 500 mila dollari di sovvenzione di Google aiuteranno migliaia di senza tetto e a basso reddito residenti nella Bay Area a soddisfare le loro esigenze più urgenti“, ha detto il CEO di HandUp e co-fondatore Rose Broome. “Questo rappresenta un passo importante verso l’approfondimento della collaborazione tra la comunità tecnologica, le organizzazioni non profit, l’ufficio del sindaco e i cittadini che desiderano sempre di più modi trasparenti per donare e nuove soluzioni alternative nella lotta contro la povertà urbana“.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: Google dona 2 milioni di dollari per gli homeless di San Francisco | Geek News

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This