Net4Work

5 servizi gratuiti per programmare i social durante le feste (e non)

o-HOOTSUITE-facebook

“Caro Babbo Natale, per queste feste vorrei un social media manager che potesse postare, rispondere, programmare la mia presenza sui social network mentre io mi rilasso analogicamente”. Quanti di voi vorrebbero scrivere una letterina come questa? Ebbene, anche senza che ci pensino gli elfi, ci si potrebbe regalare qualche servizio o app che possa gestire i social al posto nostro, che non ci costringa ad essere sempre presenti e che possa però garantire costanza nella pubblicazione dei contenuti. Abbiamo allora selezionato 5 modi gratuiti utili a organizzarci meglio sui social.

o-HOOTSUITE-facebook

  • Buffer. App gratuita per iOS e Android, utilizzabile anche come servizio web. Tra i suoi pregi la semplicità dell’interfaccia che consente di programmare la pubblicazione di contenuti su Facebook, Twitter, LinkedIn, Google+. La versione a pagamento consente di gestire fino a 12 profili social.
  • Hootsuite. Gratuita e completa l’app permette di organizzare i post anche con diversi account. Interessante la possibilità di gestire il proprio blog WordPress da , tramite un’apposita app, che consente anche di gestire il team di sviluppo interno dei post.
  • IFTTT. L’acronimo sta per “If This, Then That” e può essere utilizzato davvero per tantissime cose, tra le quali c’è anche la programmazione di contenuti da pubblicare sui social. Consigliato a chi non ama i piatti precotti, ma preferisce programmare in autonomia.
  • Everypost. Applicazione utile a pubblicare aggiornamenti sui principali social network semplicemente scrivendo testo, aggiungendo foto e video e potendo pubblicare in un solo colpo su Twitter, Google +, Pinterest, Facebook, LinkedIn, Tumblr e via e-mail.
  • SocialOomph. Presente solo come servizio on line (niente app, insomma) si presenta con una grafica molto scarna ma semplice da usare.  Anche nella sua versione gratuita consente la gestione di più account.

Alternative come sempre ce ne sono: potete passare le feste incollati a smartphone, tablet, pc pensando di non potervi concedere il lusso di una pausa neppure mentre assaporate il pandoro la mattina di Natale oppure potete abbandonare i vostri “amici” virtuali e prendervi una vacanza vera per poi perdere visibilità proprio quando siete pronti a ripartire, appena spente le luci del presepe e festeggiato l’arrivo del 2015. Se siete un brand, invece, il periodo delle feste è storicamente un momento assai delicato per la presenza sui social: va bene organizzarsi e programmare ma occhio, gli epic fail per mancato monitoraggio sono dietro l’angolo…
Comunque decidiate di gestire i vostri canali social per le feste, pensate al fatto che organizzarsi serve perché “non ci si stressa sui social da Natale a Capodanno, ma da Capodanno a Natale”.

Sonia Montegiove

Sonia Montegiove

Responsabile editoriale di Tech Economy.
Presidente dell’Associazione LibreItalia, è analista programmatore e formatore. È giornalista per passione ed è entrata a far parte della redazione di Girl Geek Life , convinta che le donne possano essere avvicinate alle nuove tecnologie scrivendo in modo chiaro e selezionando le notizie nel modo giusto.

Facebook Twitter Skype 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This