Market & Business

Facebook aggiorna funzione Search: arriva la ricerca dei vecchi post

markzuckerberggraph

Novità in casa Facebook. Il social network aggiorna il suo motore di ricerca, rendendo più semplice il recupero dei post condivisi dagli amici. Dopo quasi due anni dal lancio di Graph Search, strumento ambizioso e onnicomprensivo che mostra risultati basati su un criterio cronologico, l’azienda introduce ora il suo aggiornamento più importante in grado di recuperare dagli archivi del social network post condivisi di cui si erano perse le tracce.

Da oggi, almeno in Usa, con l’inserimento di una parola chiave nel motore di ricerca di si otterranno dei risultati suggeriti, cliccando sui quali si accederà ad una pagina che contiene tutti i post che racchiudono la parola indicata. In questo modo l’iscritto potrà recuperare in modo rapido i post collegati fra loro. Questa novità riguarda tutti gli iscritti, secondo , ma chi beneficerà di più della nuova modalità di ricerca è l’utente mobile, l’obiettivo principale delle ultime operazioni della compagnia.

La gente vuole sempre più feature per i mobile“, spiega il product manager Rousseau Kazi. “Sappiamo che questa è sia una priorità aziendale che una priorità di ricerca. La gente vuole una sempre più veloce ricerca mobile.” Facebook conferma questa linea affermando che, dalla pagine del suo blog ufficiale, che le persone vogliono trovare non solo le persone ma i ricordi specifici, foto, articoli e altri contenuti che gli utenti condividono. Secondo Kazi “le persone condividono ciò che ci rende umani su Facebook, ed è l’aspetto che è davvero potente“.

È possibile che questa novità consenta inoltre ai pubblicitari di poter finalmente riprendere a fare pubblicità in base alle ricerche sui post, funzionalità attesa e in certo senso speculare a quella che da anni ha fatto il successo di Google Adwords.

L’azienda ci tiene a sottolineare che le novità introdotte nel suo motore di ricerca non comporteranno cambiamenti alla gestione della privacy: i risultati delle ricerche mostreranno solo post condivisi all’interno della propria rete di contatti. Al momento la nuova versione del Graph Search è già disponibile per gli utenti desktop e iOS statunitensi, ma presto le nuove funzionalità saranno estese anche agli utenti Android e al resto del mondo.

 

2 commenti

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

2 Comments

  1. Pingback: Facebook dismette Bing: è l'ora del suo motore di ricerca interno | Tech Economy

  2. Pingback: Facebook dà l'addio a Bing per le ricerche

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This