Market

Digitimes Research: +53% le vendite degli smartphone cinesi all’estero

I produttori cinesi di smartphone aumentano le loro vendite nei paesi esteri del 53%. Secondo Digitimes Research, primo in classifica è Huawei che nel terzo trimestre del 2014 ha registrato vendite per 14,8 milioni di unità. A detta della Market and Industry Tracker Service della Digitimes, in totale i produttori con sede in Cina hanno venduto 111,1 milioni di nel terzo trimestre, con un incremento del 5,6% sul trimestre e del 44,1% su base annua. Delle spedizioni, 43,6 milioni di unità, pari al 39,2%, sono arrivate nei mercati esteri, con un incremento del 7,5% sul trimestre e del 53,0% su base annua.

Al secondo posto dopo Huawei troviamo Xiaomi tcon 13,5 milioni di spedizioni, Lenovo con 10,1 milioni di unità, TCL Communication Technology a 10 milioni , Oppo con 9,8 milioni di unità, BBK a 8,0 milioni, Coolpad con 6,4 milioni di unità, Gionee con 6,3 milioni e ZTE con 5,9 milioni.

Solo TCL registra vendite all’estero che rappresentano il 93,1% delle sue spedizioni totali nel terzo trimestre, seguita da ZTE con il 51,7%, Huawei con il 42,6%, con il 40,3% Gionee, Lenovo con il 24,8%, con il 14,5% Oppo e Xiaomi con 5,4%. Tutti i venditori presi in esame venderanno 419.900.000 smartphone in tutto l’arco del 2014, con un incremento su base annua del 32,9%.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: Digitimes Research: +53% le vendite degli smartphone cinesi all’estero | Geek News

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

Inizio
Shares
Share This