Legal & Digital Rights

Ue: diritto all’oblio vale per tutti i domini web, non solo quelli europei

oblio

Quando un utente del web invoca il diritto all’oblio, e gli altri motori di ricerca devono cancellare (o de-indicizzare) le sue informazioni da tutti i domini, quindi anche quelli .com e non solo quelli europei: lo ha deciso il gruppo dei garanti della privacy europei WP art.29 che ha elaborato le linee guida che spiegheranno ai motori di ricerca come applicare la sentenza con cui la Corte Ue ha riconosciuto il diritto all’oblio dei cittadini europei pronunciandosi sul caso di Google Spagna. Il Gruppo dei Garanti europei ( l’ Article 29 Working Party -WP Art.29) è stato istituito dalla direttiva 95/46 sulla tutela della riservatezza ed è un organismo consultivo e indipendente, composto dalle Autorità privacy designate da ciascuno Stato membro, dal Supervisor europeo (EDPS), nonché da un rappresentante della Commissione Europea. Il WP Art.29 è attualmente presieduto dal Presidente dell’Autorità Garante francese, Isabelle Falque-Pierrotin.

La decisione è un “felice compromesso”, spiega il presidente dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali, , eletto oggi vicepresidente del Gruppo delle Autorità per la privacy europee. Parlando a proposito della sentenza su Google Spagna che ha aperto il dibattito e portato quindi i garanti a lavorare alle linee guida, Soro ha spiegato che “Google ha una dimensione unitaria e quindi ci si aspetta che de-indicizzi i nomi da tutti i domini e non solo dagli europei come .fr, .it“.

I garanti hanno anche deciso che se un motore di ricerca, dopo aver fatto le sue valutazioni, non provvede a rispondere alla richiesta di oblio, il garante nazionale può costringerlo alla de-indicizzazione. “Una procedura già radicata in Italia”, ha precisato Soro. Inoltre, chiarendo un altro punto controverso, si è stabilito che il motore di ricerca non ha l’obbligo di informare il sito sorgente (o editore) quando de-indicizza un nome dai suoi risultati.

2 commenti

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

2 Comments

  1. Pingback: Diritto all'oblio: anche Microsoft e Yahoo verso la rimozione dei link | Tech Economy

  2. Pingback: Diritto all'oblio va limitato a domini Ue: il parere del Comitato Google | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This