Security Notes

Come posso proteggere il mio dispositivo Android?

Android

Non passa giorno senza che le persone che mi incontrano mi chiedano come aumentare la dei propri dispositivi mobili, per questo motivo ho deciso di raccogliere per voi qualche utile suggerimento che possa metterci al riparo da brutte sorprese.

Scarica applicazioni solo dall’app store ufficiale di Google, Google Play
La maggior parte delle infezioni su dispositivi si propaga scaricando applicazioni da store non ufficiali. Il principale motivo per rivolgersi a tali store risiede nella volontà degli utenti di voler risparmiare il costo delle applicazioni. Tutto questo però potrebbe avere un prezzo ben più alto per gli utenti temerari.

Per evitare di scaricare inavvertitamente le applicazioni andate alla nella sezione Impostazioni->Sicurezza e togliete la spunta alla voce “Origini Sconosciute”, mentre abilitate la il controllo “Verifica Applicazioni.”

Android

Abilita la cifratura dei dati sul dispositivo mobile
La cifratura delle informazioni presenti sul dispositivo è un’opzione fondamentale per proteggere i dati sia nel caso di furto/smarrimento che nel caso in cui un app malevola cerchi di accedervi per rubarli una volta infettato il terminale.

Per abilitare la cifratura dei dati sul dispositivo e presenti sulla scheda mi memoria SD abilitare le voci nel menù Impostazioni-> Sicurezza:

  • Crittografia Dispositivo
  • Crittografia SD Scheda Esterna 

adroid2

Controlla i permessi assegnati a ciascuna app
Ogni volta che si installa una nuova app è buona norma verificare i permessi che essa richiede. Se un gioco vi chiede il permesso di accedere ai vostri account, agli SMS, al microfono e di accedere ad Internet fate attenzione, una frode potrebbe essere in agguato. I malware tipicamente vi richiedono permessi simili che consentono di ottenere un completo controllo del dispositivo per poi trasferire ad un server remoto i vostri dati.

Per gestire i permessi assegnati alle app accedere alla sezione Impostazioni -> “Gestione Applicazioni”. Potrete visualizzare l’elenco delle app installate ed i permessi che richiedono per l’esecuzione.
Vi suggerisco vivamente di limitare il numero di app allo stretto necessario, maggiore è tale numero e più ampia è la nostra superficie di attacco.

Gestisci con attenzione le connessioni Wi-Fi
Di default i dispositivi Android cercano di connettersi ad ogni rete wireless acceduta in passato ma questo comportamento potrebbe nascondere molte insidie nel caso di reti aperte. Tali reti potrebbero essere state messe in piedi da criminali informatici intenti a rubare le vostre informazioni.

Vi suggerisco di controllare periodicamente la lista delle reti Wi-Fi che sono memorizzate dal dispositivo e cancellare la ricerca di quelle connessioni insicure, ad esempio verso reti aperte.
Per gestire le reti Wi-Fi accedere alla sezione del menù Impostazioni->Connessioni->Wi-Fi 

Proteggi l’accesso al dispositivo con una password robusta
Può capitare di lasciare incustodito il cellulare, per evitare che qualcuno possa utilizzarlo impostare una password di sblocco robusta. Dal menù impostazioni accedere alla voce Schermata di blocco->Blocco schermo e scegliete l’opzione Password.

Abilita il doppio fattore di autenticazione per Google e le applicazioni che implementano tale meccanismo.
Abbiamo discusso a lungo dell’utilità del doppio fattore di autenticazione, abilitare questo meccanismo aumenta notevolmente la sicurezza dei nostri account. Per abilitare la modalità nel caso di Google accedere a questo link.

Configura con attenzione i servizi Google
Di recente si è molto discusso della necessità di limitare il quantitativo di informazioni che si espongono esplicitamente al gestore del servizio, in questo caso Google, per ragioni di privacy e sicurezza. La violazione di un account Google potrebbe fornire un quantitativo impressionante di dati agli hacker, dalle nostre mail sino alla nostra posizione. 

Vi consiglio di prestare attenzione alle seguenti impostazioni

  • Localizzazione:

Accedi alle impostazioni, selezion la voce accesso alla “Posizione” e togli il segno di spunta sulle voci che comprendono la localizzazione tramite GPS o reti Mobili.

  • Ricerche:

Disabilita Google Now che memorizza le tue ricerche. Apri l’app Google  dalla voce di menu Impostazioni e metti ad OFF l’opzione “Google Now”. Disattiva la cronologia delle posizioni.

  • Backup: Gestisci con attenzione le opzioni di backup automatico, per evitare sorprese. Troverete le istruzioni dettagliate a questo link.

Buon divertimento!

Pierluigi Paganini

Pierluigi Paganini è Chief Information Security Officer presso Bit4Id, un’azienda leader nella fornitura di soluzioni per l’Identity Management basate su infrastrutture PKI. Ricopre anche il ruolo di capo editore per la nota rivista statunitense Cyber Defense Magazine e vanta una esperienza di oltre venti anni nel settore della cyber security.
La passione per la scrittura e la forte convinzione che la sicurezza sia una materia che la conoscenza sulla Cyber Security vada condivisa lo ha spinto a fondare il blog
Security Affairs, recentemente insignito del titolo di “Top National Security Resource for US.”
E’ membro dei gruppi di lavoro del portale “The Hacker News” e dell’ ICTTF International Cyber Threat Task Force, è inoltre autore di numerosi articoli pubblicati sulle principali testare in materia sicurezza quali Cyber War Zone, ICTTF, Infosec Island, Infosec Institute, The Hacker News Magazine e molte altre riviste.
E’ membro del gruppo Threat Landscape Stakeholder Group dell’agenzia ENISA (European Union Agency for Network and Information Security).
Ha pubblicato due libri “The Deep Dark Web” e “Digital Virtual Currency and Bitcoin” rispettivamente sulla tematiche inerenti Deep Web ed i sistemi di moneta virtuali.

Facebook Twitter Google+ 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This