Market & Business

Uber piace ai membri del Congresso USA, scendono spese per taxi

uber2

Che sia una delle startup più innovative e “scomode” degli ultimi anni è cosa ormai risaputa. I problemi dell’app nata a San Francisco in vari Paesi europei è argomento di discussione ancora oggi, con forti pressioni soprattutto dalle società di taxi per concorrenza sleale.

Ma cosa succede se, nel mentre della discussione su possibili leggi a restrizione del servizio, è la stessa politica a farne uso?
È quanto sta succedendo negli USA, secondo una recente ricerca della Hamilton Place Strategies che ha analizzato le voci di spesa dei membri del Congresso negli ultimi anni, pubblicati dal Federal Election Committee (FEC).
Secondo i dati del FEC, l’uso di Uber tra le voci di spesa per i trasporti dei membri del Congresso durante i cicli elettorali è cresciuto notevolmente: dalle 100 corse sotto i 100 dollari con Uber nel 2012 alle 2800 corse del 2014, con un aumento del 250%.
Ne consegue un calo significativo delle spese sostenute dal Congresso per taxi, auto blu o noleggio, che registrano un meno 33% dal 2012 al 2014, come sostiene Tom Kise, autore del rapporto del HPS.

Nel complesso, Uber ha rappresentato nel 2014 il 61% del totale delle corse effettuate dai membri del Congresso.

uber

Sebbene i membri del Congresso non possano influenzare direttamente la discussione sulla regolamentazione del servizio, è evidente che un loro uso così appassionato di Uber ne determini, in qualche modo, l’accettazione a livello locale.
Non è un caso che Uber abbia assunto, all’inizio di quest’anno, l’ex manager della campagna di Obama David Plouffe, al fine di combattere in maniera agguerrita la battaglia sulla regolamentazione in ogni città.
È notizia di questi giorni infatti la beffa di Uber in Germania, paese in cui la sfida si è fatta piuttosto controversa: per aggirare il blocco del servizio da parte delle autorità, Uber ha stretto un accordo con la società HelloFresh per consegnare ai propri amorevoli clienti ceste di frutta fresca a casa o in ufficio, con la possibilità per i clienti affezionati di ricevere un box gratuito il venerdì.

2 commenti

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

2 Comments

  1. Come funziona Uber

    16/11/2014 alle 04:41

    Conferma la mia teoria che sia molto meno caro del taxi sia qui che nel resto del mondo.

    Tra l’altro chi decide di provare il servizio può farlo con 20€ DI CREDITO UBER GRATIS inserendo all’iscrizione il codice AZ84P12 , che è ad un viaggio di media-lunga distanza, considerate le loro tariffe di UberPop/UberX.

  2. Pingback: Uber piace ai membri del Congresso USA, scendono spese per taxi | Geek News

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This