Market & Business

E-commerce: i social influiscono sempre più sugli acquisti online

Social-mobile-shopping

Quanto contano oggi i social network nei processi di decisione e acquisto online? Il nuovo rapporto sul di Business Insider dimostra come i social media stiano aumentando la loro influenza nelle vendite in tutto il processo di acquisto. L’analisi tiene conto di diverse metriche: tasso di conversione, valore medio degli acquisti e ricavi generati da condivisioni, like e tweet.

Quello che emerge è che, ad oggi, solo una parte degli acquisti online deriva da azioni compiute sui social network, come un annuncio su o Pinterest, ma il trend cresce rapidamente. Rispetto allo scorso anno, le vendite da social commerce sono cresciute a un ritmo triplo rispetto all’e-commerce complessivo.

bii_scommerce_chart4Secondo la ricerca Internet Retailer’s Social Media 500, i primi 500 retailer hanno guadagnato 2,69 miliardi di dollari dal social shopping nel 2013, più del 60% rispetto al 2012, con una crescita complessiva del settore e-commerce del 17%.

Il social commerce genera la maggior parte dei ricavi non dalle vendite dirette, cioè quelle che si concludono direttamente su un social media, ma da quello che viene definito il “primo click”: l’acquisto si conclude sul sito e-commerce del rivenditore, ma il primo click nel processo di acquisto viene da un social media.

Il tasso di conversione, dicono gli esperti, potrebbe migliorare con l’introduzione, sia su Facebook che su , del tasto “Buy”, che incrementerà la quantità di vendite effettuate direttamente dai social network. Facebook ha iniziato la sperimentazione degli acquisti a luglio, a settembre.

Facebook si attesta al primo posto come social network da cui arrivano più rinvii a siti e-commerce, generando ricavi importanti per il settore: una condivisione di un post di vendita su Facebook si traduce in media in un ricavo di 3,58 dollari, secondo AddShoppers, mentre su Twitter il valore scende a 85 centesimi. Anche Pinterest si posiziona con buoni risultati nel social commerce, con il maggior numero di “pin” condivisi riguardanti contenuti legati allo shopping. Il suo valore medio degli ordini (AOV), secondo Shopify, è di 65 dollari, maggiore dei 55 dollari di Facebook.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This