Market & Business

Amazon: dalla California i primi test per le consegne via taxi

Taxi-New-York-2

Novità nel sistema di consegne di Amazon. Il gigante dell’e-commerce sta sperimentando un nuovo sistema di consegna rapida che sfrutta i taxi come vettori per il trasporto nelle città. Secondo il Wall Street Journal, al momento starebbe testando le consegne tramite taxi a San Francisco e a Los Angeles attraverso il servizio di taxi Flywheel, che con una app per Android e iOs, consente di prenotare una vettura all’interno della città. L’obiettivo è quello di trovare modi alternativi per velocizzare le spedizioni e, allo stesso tempo, contenere i costi.

Per ora Amazon prenoterebbe la corsa dei taxi facendoli arrivare presso i suoi centri di distribuzione locali, per poi caricarli con un massimo di 10 pacchi da consegnare all’interno della medesima località ad un costo di 5 dollari per ogni pacco da consegnare entro un’ora. Le consegne potrebbero essere prenotate la mattina quando le attività dei tassisti sono ancora scarse e il traffico meno intenso.

Questa nuova forma di consegne sembra avere un triplice scopo. Innanzitutto, in questo periodo dell’anno la società di e-commerce sta studiando un modo per implementare un sistema autonomo di consegne con l’obiettivo di evitare i ritardi di spedizione legati alle festività natalizie, come accaduto lo scorso anno con i servizi UPS e Fedex.

In secondo luogo, Amazon sta tentando di far fronte alla concorrenza sul piano delle consegne. Molti importanti player del mercato, come Google  e persino Uber, stanno promuovendo i propri servizi di consegna rapida, anche se al momento queste offerte presentano alcuni ostacoli, ovvero la necessità di doversi dotare di veicoli dedicati per i trasporti rapidi con costi sostenibili. In terza battuta, le consegne rapide tramite taxi possono contribuire a risolvere a basso costo i problemi di logistica. Molto meno costosi rispetto a vettori come UPS o FedEx, i taxi sono anche in grado di portare a termine le consegne molto più rapidamente.

Le consegne, inoltre, potrebbero costituire una nuova fonte di guadagno per i servizi di taxi, soprattutto in un periodo in cui Uber spopola, anche se deve ancora essere valutata la reale affidabilità delle consegne tramite questo particolare vettore, per quanto riguarda la puntualità e l’integrità della merce durante il trasporto.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: Amazon: continua a Cambridge la sperimentazione sui droni | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This