Market & Business

Ibm e Twitter: siglata alleanza globale

ibm-twitter

Ibm si allea con Twitter. Dopo la partnership tra Big Blue e Apple dello scorso luglio, arriva l’annuncio congiunto da parte delle due aziende di questo nuovo accordo che ”aiuterà a trasformare come le aziende e le istituzioni capiscono i loro clienti, i mercati e i trend”.

In pratica la partnership di portata global punta al lancio di applicazioni per migliorare le decisioni delle aziende sul fronte della comprensione dei mercati e dei consumatori, unendo i dati del sito di microblogging con l’analisi analitica del gruppo informatico basata su servizi cloud.

Gli obiettivi sono molteplici: intende offrire i dati messi a disposizione da come parte di uno specifico servizio legato al cloud; le due aziende forniranno un insieme di applicazioni per le aziende focalizzate all’implementazione del processo decisionale; migliorerà i servizi di consulenza accedendo a dati targati Twitter, con cui svilupperà soluzioni per specifici settori come ad esempio quello bancario, il settore retail e quello legato ai viaggi e ai trasporti.

L’amministratore delegato di Ibm, Ginni Rometty sta cercando infatti di spostare l’attenzione di una società vecchia di 100 anni come Ibm, lontano dall’hardware commodity per approdare a servizi di maggior valore come il cloud e l’analisi dei dati.

Un accordo, quello tra Ibm e Twitter, che sancisce un ulteriore passo in avanti dell’azienda statunitense nell’evoluzione dei propri servizi, iniziata pochi mesi fa con l’alleanza con Apple, grazie alla quale le due aziende hanno messo da parte la rivalità nel settore dei Pc per cooperare nell’era mobile.

Qui stiamo assistendo a un allineamento di vecchia tecnologia e nuove imprese tecnologiche. È il secondo accordo del genere che IBM ha annunciato negli ultimi due mesi. Si rendono conto di non avere tutte le risposte e molte altre aziende offrono attività che possono essere abbinate al mondo Ibm“, ha detto Scott Kessler, analista della società di ricerche S & P Capital IQ a New York.

La compagnia di Cupertino e Ibm hanno infatti raggiunto un accordo per creare app business e per la vendita di iPhone e iPad ai clienti corporate di Ibm. L’accordo mostra, da una parte, come Apple punti ad ampliare la portata dell’iPhone e dell’iPad anche al mondo business, mentre, dall’altra, punta a rafforzare Ibm sui dispositivi mobili con il suo business software.

 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This