Market & Business

IBM: supercomputer World Community Grid al lavoro su progetto genico

World Community Grid

Comprendere le similarità genetiche di forme di vita diverse per consentire ai ricercatori di produrre composti per nuovi medicinali, materiali ecologici, colture più resilienti e aria, acqua ed energia più pulite. E’ uno degli obiettivi dichiarati di Uncovering Genome Mysteries, un nuovo progetto ospitato su World Community Grid di . Gestito dall’UNSW Australia e dall’Oswaldo Cruz Institute brasiliano, il progetto intende eseguire circa 20 quadrilioni di confronti tra 200 milioni di proteine, alla base di un’ampia varietà di organismi.

Il tutto per produrre un database di informazioni sul confronto delle sequenze proteiche, a cui tutti gli scienziati possano attingere. I leader del progetto sperano che ciò possa portare a identificare nuove funzioni geniche, a scoprire come gli organismi interagiscono tra loro e con l’ambiente e a comprendere meglio come i microrganismi si modificano a causa delle sollecitazioni ambientali, ad es. i cambiamenti climatici.

A supportare l’ambizioso progetto vi è il World Community Grid di IBM, il supercomputer in crowdsourcing gratuito che fornisce agli scienziati potenza di calcolo sfruttando il tempo di ciclo inutilizzato dei computer e dei dispositivi mobili di volontari. Questi ultimi, negli anni, hanno scaricato un’app che prende in prestito la potenza inutilizzata dei dispositivi informatici in momenti in cui essi non servono agli utenti, ad esempio durante una pausa breve o prolungata dal lavoro.
Il software riceve, completa e restituisce agli scienziati piccoli compiti computazionali. La potenza combinata apportata da centinaia di migliaia di volontari ha creato uno dei supercomputer virtuali più veloci del pianeta, facendo progredire il lavoro scientifico di centinaia di anni. Quasi tre milioni di computer e dispositivi mobili utilizzati da più di 670.000 persone e 460 istituzioni di 80 paesi hanno portato potenza di supercomputing virtuale per i progetti su , negli ultimi dieci anni. Dall’inizio del programma, i volontari di hanno alimentato più di 20 progetti di ricerca, donando quasi un milione di anni di tempo di calcolo alla ricerca scientifica, e hanno contribuito a realizzare importanti progressi scientifici nel campo della salute e della sostenibilità. 

L’attenzione a progetti ambiziosi che fanno della velocità e della potenza di calcolo è una costante nei progetti IBM: ad agosto il colosso ha stupito il mondo presentando TrueNorth,  il chip che imita il funzionamento del cervello umano grande quanto un francobollo. Senza dimenticare le grandi sfide e le grandi opportunità offerte dal cervellone Watson sempre di IBM.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This