Market & Business

IBM saluta la produzione di chip e vende a Globalfoundries?

IBM_GLOBALFOUNDRIES_logo

abbandona la produzione di ma mantiene i brevetti sui propri prodotti. Secondo quanto riportato da Bloomberg e dal Wall Street Journal l’azienda sarebbe in trattativa con Globalfoundries per la cessione della divisione che produce semiconduttori.

La divisione in questione è da tempo in perdita, con un rosso annuo di 1,5 miliardi di dollari, e dovrà pagare per questo passaggio di consegne 1 o 1,5 miliardi di dollari scendendo rispetto ai 2 miliardi di dollari inizialmente richiesti dalla fonderia. Al momento  però non ci sono notizie certe sulle cifre dell’accordo.

Globalfoundries, nata nel 2009 dalla dismissione del ramo produttivo di Amd e ampliatasi nel 2010 con l’acquisizione della Chartered Semiconductor di Singapore, è oggi il terzo produttore di microprocessori e altri circuiti semiconduttori, con diversi impianti produttivi sparsi per il mondo (Germania, Singapore e USA). L’azienda, che è in trattative da tempo con IBM, sarebbe interessata solo alla proprietà intellettuale e agli ingegneri di IBM, ma non agli impianti produttivi (considerati obsoleti) del colosso informativo. La fonderia, infatti, attraverso la controllata di Abu Dhabi possiede fabbriche di chip nello Stato di New York dove produce chip in joint-venture con la stessa IBM.

L’accordo dunque non sembra certo, sia per quanto riguarda la cifra da pagare sia per il possesso dei brevetti Ibm. La compagnia statunitense, secondo Bloomberg, pianifica da qui al 2019 un investimento annuo di 3 miliardi di dollari per la ricerca e lo sviluppo nell’ambito dei semiconduttori.

Per il momento si tratta solo di indiscrezioni, che d’altronde non mancano da quando GlobalFoundries si è separata da AMD: per le sue fabbriche, si parlava di un interesse della Apple. L’accordo in teoria potrebbe prevedere una partnership decennale tra le due con al centro la fornitura da parte di GlobalFoundries di processori, in cambio dell’accesso alla proprietà intellettuale di IBM.

IBM in ogni caso ha annunciato che entro oggi rilascerà un comunicato relativo ad “un affare molto importante”.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This