Market & Business

Il nuovo corso del Washington Post: arriva un’app di news su Kindle

bezos

Il Washington Post, il giornale per antonomasia che per decenni ha pubblicato e discusso gli eventi politici negli Stati Uniti, ha deciso di lanciare un’applicazione interamente dedicata alle news che apparirà sulla prossima generazione dei tablet Kindle Fire di casa Amazon.

L’operazione è la prima testimonianza tangibile della nuova vita della testata statunitense dopo l’acquisizione da parte di Amazon per 25 milioni di dollari avvenuta lo scorso anno. Con l’arrivo di Bezos il giornale ha cambiato passo, puntando su una maggiore qualità degli articoli e sull’arricchimento della propria squadra di inviati, come conferma l’assunzione di 100 nuovi giornalisti durante il taglio delle pensioni e degli altri benefici previdenziali dei dipendenti del giornale.

L’applicazione, secondo Bloomberg che per primo ha riportato la notizia, farebbe parte di una nuova iniziativa del Post dal titolo programmatico “Project Rainbow”, guidato da Kerry Leuerman, ex redattore capo di Salon.com, che punta ad accrescere i lettori da mobile, e dovrebbe comparire prima sui tablet della serie Kindle Fire da 8.9 pollici per poi espandersi su altri device.

L’app offrirà ai lettori una raccolta di articoli, di notizie e foto provenienti dal quotidiano e sarà pre-installata sui tablet da 8,9 pollici, che dovrebbero essere lanciati entro questo autunno. Il tutto gratuitamente, almeno in un primo momento. I proprietari di altri modelli di Kindle Fire, invece, così come quelli dei dispositivi Android o Apple, potranno scaricare senza oneri l’applicazione ma sarà previsto un abbonamento mensile, ancora da determinare, per accedere alle notizie del giorno e ai contenuti della testata.

Sarà interessante vedere come i lettori del giornale e i potenziali utenti del Kindle risponderanno a questa nuova iniziativa, soprattutto considerando l’ampia scelta offerta da tante altre opzioni disponibili sul fronte delle notizie politiche. Questa nuova app dovrà guardarsi non solo dagli aggregatori di news ma dalle numerose applicazioni di riviste digitali che negli ultimissimi anni stanno corteggiando l’attenzione del consumatore con un’ampia gamma di contenuti a prezzi competitivi se non a titolo gratuito. (Pulse, Flipboard, Zite, e News360, solo per citarne alcuni).

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This