ICT & Telco

Roaming: Oettinger auspica stop entro dicembre 2015

roaming_Oettinger

Auspicabilmente” i sovraccosti del saranno tagliati “entro dicembre 2015“. Così il commissario designato all’agenda digitale Guenther Oettinger durante l’audizione all’Europarlamento, ricordando che ora il pacchetto tlc è all’esame del Consiglio . L’attuale commissario all’energia ha quindi auspicato che un “ammontare significativo” dei 300 miliardi del piano d’investimenti Juncker vada per la realizzazione delle infrastrutture per il settore, impegnandosi a “tagliare” i costi e a ridurre la regolamentazione “al minimo“. In particolare, “il 5G è il futuro, vogliamo evitare ogni ritardo”, ha aggiunto il commissario, sottolineando però che la maggior parte degli investimenti per il settore tlc dovrà venire dai privati. Secondo Oettinger è poi necessario rivedere le norme Ue sulla concorrenza perché ci sia più “flessibilità” per favorire gli investimenti a livello locale.

E ieri lo stesso Oettinger ha annunciato un’iniziativa legislativa “ambiziosa” da prendere “entro i primi sei mesi di mandato” per un mercato unico digitale connesso e ha assicurato anche il suo impegno per una “rapida adozione” del pacchetto Kroes ora in discussione al Consiglio Ue nelle mani della presidenza italiana. Spazio anche alla regolamentazione per la protezione dei dati e la riforma delle norme sul copyright: negoziati  da chiudere anch’essi entro la prima metà del suo mandato.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: Roaming: Oettinger auspica stop entro dicembre 2015 | Geek News

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This