News

Le implicazioni legali dell’IoT: quale scenario?

L’Internet of Things promette di essere una rivoluzione che cambierà il modo di fare business e di vivere la nostra vita. I numeri e le previsioni su un fenomeno in costante crescita si ricorrono quasi ogni giorno: le ultime in ordine di tempo arrivano dai ricercatori di BI secondo i quali  entro il 2018 i device connessi saranno 9 miliardi per un mercato che, secondo IDC, arriverà a valere 71 mila miliardi di dollari nel 2020.

Un mondo altamente interconnesso, fatto di smart home, di città intelligenti e di tecnologie indossabili, quest’ultima una promessa che anche in Italia sta esplodendo con una crescita annua superiore al 190% nel 2014 (stime IDC), che pone questioni legali in termini di legislazione per la protezione dei dati, telco, cybercrime, leggi sulla proprietà intellettuale ma anche iHealt e molti altri temi caldi.

Se ne parlerà oggi nel corso del webinar “Internet of Things, wearable technologies and eHealth” dedicato all’ e le sue ricadute legali: “Il settore dell’Internet of Things sta crescendo ad una velocità vertiginosa – ci spiega Giulio Coraggio organizzatore dell’evento – ma tale sviluppo normativo non può ignorare le problematiche legali che posso pregiudicare l’iniziativa e il suo valore. Questo webinar vuole coprire le principali problematiche con l’obiettivo di identificare soluzioni finalizzate anche a preservare i benefici che possono derivare da tali tecnologie.

Ulteriori informazioni e modalità di iscrizione sono disponibili qui.

 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

Inizio
Share This