Market & Business

Facebook arriva a quota 100 milioni di utenti in Africa

facebook-on-african-2g-phones-0

Facebook arriva a quota 100. Sono infatti 100 milioni le persone in che accedono alla piattaforma di Zuckerberg almeno una volta al mese, la metà delle persone che accede ad Internet in tutto il continente. È un importante traguardo della compagnia, soprattutto nei mercati emergenti, dove si sta spingendo col progetto Internet.org, per dare più connessione ai paesi in via di sviluppo.

Da segnalare che l’80% di queste persone effettua l’accesso da dispositivo mobile. “Questo risultato è la prova di come le persone nei Paesi in via di sviluppo vogliano essere connessi al mondo intorno a loro e che il mobile è la modalità che più di tutte favorisce questo processo“, spiega l’azienda in una nota.

Le persone nei Paesi in forte sviluppo vogliono essere connesse al mondo che le circonda. In Paesi come Sudafrica, Nigeria, Turchia, per esempio, i dispositivi mobili sono sempre più lo strumento attraverso cui le persone accedono a nuove informazioni e condividono le loro esperienze con il resto del mondo” ha dichiarato Mendelsohn, Vice President emea di Fb.

Ma le sfide sono anche sulla pubblicità. “Abbiamo accelerato lo sviluppo di strumenti ‘advertising’ personalizzati nei mercati emergenti – spiega Facebook -, creati a partire dalle modalità con cui le persone comunicano abitualmente attraverso i dispositivi mobili. Stiamo collaborando con clienti e agenzie per testare queste soluzioni nate per il mobile e stiamo lavorando insieme per poter comunicare un brand a costi di traffico dati inferiori, avvalendoci di soluzioni come il Bandwidth Targeting o nuovi prodotti come Missed Call“.

In un post nella categoria Business del blog dell’azienda viene riportato il commento entusiasta di Rob Norman, Chief digital officer di uno dei tanti gruppi che hanno portato i loro brand sul sito e investito anche in quelle aree: “In Africa, stiamo assistendo a una crescita esplosiva. Allo stesso tempo, quando si guarda al costo impressionante di connettività in molti paesi, i servizi di telefonia mobile devono offrire la massima utilità sulla più grande gamma di dispositivi e consumare la più piccola quantità di dati possibile, che è esattamente ciò che Facebook offre”.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This