Market & Business

IDC: in Europa i pc trainano il mercato degli smart connected device

garyshare

Il mercato degli Smart Connected Device (SCD) in Europa occidentale cresce nel secondo trimestre del 2014: le spedizioni combinate di pc, e , infatti, hanno raggiunto i 52,5 milioni di unità con un incremento del 2,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, confermando di essere uno dei mercati che cresce di più all’interno dell’industria IT.

La domanda di tablet diminuisce ogni anno, influenzata anche da un ciclo di vita più lungo dei prodotti, mentre i PC portatili stanno riacquistando una forte attenzione grazie soprattutto al rinnovo dei modelli già presenti sul mercato. Gli smartphone più grandi e i prezzi aggressivi dei notebook di fascia bassa attraggono sempre di più i consumatori e contribuiscono al cambiamento.

Schermata 2014-09-05 alle 09.54.28

La fine del supporto di Windows XP e l’invecchiamento dei Pc dopo l’introduzione di Windows 7 hanno contribuito al rinnovo dei desktop e dei PC portatili, in particolare nel settore enterprise, mentre la domanda nel segmento consumer ha portato ad un solido aumento del 25,2% delle vendite dei personal computer.

Le vendite dei tablet sono diminuite del 12,5%, raggiungendo 7,6 milioni di unità nel 2Q14, a causa della crescente popolarità dei phablets e della sostituzione dei notebook. La domanda di smartphone è rimasta comunque elevata e nel secondo trimestre le vendite hanno raggiunto 31,7 milioni di unità. Nonostante un lieve calo del 0,4% gli smartphone costituiscono il segmento trainante, raggiungendo il 60% delle vendite totali di dispositivi combinati.

Le spedizioni nel mercato dei PC hanno beneficiato di un aumento dei rinnovi aziendali, le aziende hanno continuato a sostituire le loro vecchie macchine, caratterizzate da Windows XP, con i nuovi sistemi. Di conseguenza, la crescita delle vendite commerciali ha raggiunto il 26,6% nel secondo trimestre dell’anno. Il mercato consumer ha beneficiato di forti vendite: ha visto il 23,6% di crescita, grazie anche all’assorbimento della domanda di nuovi PC per sostituire la il parco macchine in via di dismissione” ha detto Maciek Gornicki, senior Research Analyst, EMEA Personal Computing.

La contrazione del mercato dei tablet in Europa è stata causata da un aumento dei cicli di vita degli stessi tablet e da uno spostamento dinamico tra i diversi dispositivi” ha dichiarato Jorge Ferreira, analista per il settore dei tablet in Europa per IDC. “La crescente popolarità dei phablets ha limitato la domanda per i dispositivi più piccoli, che passano dai 7 agli 8 pollici. L’influenza maggiore è arrivata soprattutto dai prezzi interessanti dei notebook di fascia bassa. Il segmento commerciale della regione europea ha registrato il picco più alto registrato nel 2014 e l’espansione dovrebbe continuare anche nei prossimi anni, anche grazie ai benefici derivanti dalle vendite dei dispositivi 2-in-1 (smartphone e tablet) da un ulteriore calo dei prezzi“.

Sebbene Samsung e Apple abbiano mantenuto la leadership nel mercato dei device, sostenuta soprattutto dalle grandi vendite degli smartphone, il mercato SCD è diventato meno concentrato e vede la presenza di differenti operatori nel campo dei pc. HP e Lenovo continuano a dominare il mercato dei PC, seguite da Acer, Dell, Asus, e Apple. Samsung era nono nella classifica delle vendite di PC, mentre Sony è scivolato fuori dalla top 10 dopo la cessione del marchio Vaio. Considerato il successo delle vendite in questo secondo trimestre del 2014 non resta che attendere l’autunno, quando arriverà la tanto attesa carica dei nuovi dispositivi Apple, insieme al lincio degli smartwatch da parte di diverse case produttrici.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This