Device

#IFA2014: smartphone, wearable e smart home al centro dell’evento di Berlino

IFA

A poche ore dall’apertura ufficiale dell’ IFA di Berlino, una delle principali manifestazioni mondiali dedicate alle tecnologie, l’evento si conferma uno dei momenti centrali dell’anno per parlare di hi-tech e innovazione. L’edizione 2014, che aprirà il 5 settembre per concludersi il 10, nelle parole degli organizzatori accoglierà più di 1.500 espositori, in crescita del 3% rispetto all’evento dello scorso anno.

Ogni anno l’IFA fornisce una spinta importante ai mercati: in molti paesi le condizioni restano difficili, con sviluppi diversi in tutto il mondo. Ma l’evento di Berlino, si legge in una nota “con la sua posizione forte e grazie segnali positivi che rimanda  all’industria e ai rivenditori, occupa un ruolo fondamentale. Solo le innovazioni possono produrre crescita e l’IFA è il mercato ideale per le innovazioni”, ha dichiarato Hans-Joachim Kamp, presidente del consiglio di sorveglianza dell’ente che organizza la manifestazione. Une centralità, gli fa eco Reinhard Zinkann, presidente della Consumer Electronics Trade Association ZVEI, ribadita anche nel mercato degli elettrodomestici che in questi anni sta esplodendo e a cui l’IFA riserva grande attenzione. Quest’anno, ad esempio, L’IFA prevede anche un Summit dedicato, l’ “IFA+ Summit – Next Level Of Thinking”, dedicato ai temi caldi di mobility, Salute, Big Data, Casa, Design e New Entertainment, a dimostrazione della crescente centralità del tema delle smart home nel panorama mondiale.
Jens Heithecker, direttore dell’IFA dichiara: “Il Futuro inizia all’IFA ed è così dal 1924. Il debutto mondiale dei nuovi prodotti,  la presenza di dirigenti internazionali, conferenze visionarie e intrattenimento di ogni tipo all’IFA, è questo il mix che per novantanni ha continuato ad affascinare l’industria, i retailer i media e ovviamente il pubblico.” La manifestazione di quest’anno aprirà ufficialmente i battenti con il Keynote di Boo-Keun Yoon, Presidente & CEO di Samsung.

Le prime novità sono già state svelate nelle scorse ore da alcuni colossi: ieri Samsung ha annunciato al mondo le sue novità che puntano alla realtà virtuale e all’esperienza mobile dei phablet ovvero il visore per la realtà virtuale Gear Vr e il Galaxy Note Edge, una versione particolare, curva, del suo nuovo phablet. La vera sorpresa, con cui il colosso coreano si lancia all’inseguimento dei Google Glass, è il Gear Vr, realizzato in collaborazione con Oculus, società recentemente acquistata da Facebook. Wireless, leggeri, morbidi e flessibili, i visori Samsung hanno l’aspetto di una maschera da sci. La sostanziale differenza è che il Gear Vr è pronto a sintonizzarsi con il phablet Galaxy Note 4, spalancando una porta nella realtà virtuale. Con indosso il visore, che ha alcuni comandi sui lati e può interagire con un ‘gamepad’, accessorio per giocare, l’utente si immerge totalmente in un mondo a tre dimensioni.

Anche Sony non è stata a guardare, oltre a molti smartphone, ha presentato device indossabili quali SmartBand Talk, compatibile con Lifelog, ovvero l’app personale Android di Sony che registra la giornata di chi lo indossa, anch’esso con display e-paper curvo da 1,4”, che permette di monitorare l’attività fisica, controllare le notifiche oltre che leggere l’ora. E poi SmartWatch 3, la prima progettata in stretta collaborazione con Google per i più recenti aggiornamenti di Android Wear. Organizza i dati dell’utente e gli suggerisce ciò di cui ha bisogno anticipando ogni sua richiesta. 

Solo qualche assaggio per l’innovazione  hi-tech che, da domani, invaderà l’Europa e il mondo.

2 commenti

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

2 Comments

  1. Pingback: #IFA2014: smartphone, wearable e smart home al centro dell’evento di Berlino | Geek News

  2. Pingback: IFA di Berlino: wearable e non solo | Netconsulting

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This