Market & Business

Snapchat inarrestabile: raggiunge 100 milioni di utenti attivi e vale 10 miliardi di dollari

snapchat

Sale la valutazione di ma anche il suo bacino di utenti: secondo indiscrezioni riportate dal Wall Street Journal l’app avrebbe registrato 100 milioni di utenti attivi mensili per un valore ad oggi stimato in 10 miliardi di dollari. Solo lo scorso giugno ComScore aveva stimato per l’app di messaggi “usa e getta” 27 milioni di utenti attivi e gli investitori  continuano a vedere potenziale nella società.

Snapchat, creata tre anni fa da Evan Spiegel e Bobby Murphy, inizialmente era un’app pensata per far scambiare agli utenti dispositivi mobili foto che si autodistruggevano ma, dopo il successo planetario, pochi mesi fa è arrivata anche la funzione di chat. L’ultima novità in ordine di tempo è rappresentata dalle news e pubblicità, sempre rigorosamente a tempo, che verranno introdotte tra le funzionalità dell’app. Una mossa che dimostra la volontà dei fondatori di spostare Snapchat, al momento sprovvista di un vero modello di business, verso il mondo degli advertiser interessati a raggiungere la principale utenza dell’app ovvero i giovanissimi.

I numeri e le potenzialità di Snapchat hanno attirato l’attenzione di colossi del calibro di Facebook che ha cercato di acquistarla per 3 miliardi di dollari ma ha ricevuto un secco no dai fondatori; stessa sorte è toccata anche di Google.

Chi altro proverà a mettere le mani su Snapchat ora che il suo valore ha raggiunto tali cifre? Ma forse la vera domanda da porsi è quale cifra i fondatori mirano di raggiungere prima di lasciare andare la preziosa creatura…

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This