Market & Business

PayPal lancia One Touch, servizio di pagamenti per mobile

mobile_paypal1

Per molti utenti il mobile commerce è ancora una sfida, con operazioni che rimbalzano i clienti da un sito all’altro e che richiedono dati personali difficili da inserire, soprattutto sui piccoli schermi di uno smartphone. PayPal spera di cambiare questo approccio con il suo nuovo prodotto, One Touch.

One Touch è stato progettato in collaborazione con Braintree, società acquisita da , ed è fondamentalmente una versione dell’app Venmo Touch di Braintree. Per chi non conosce Venmo, è una startup per pagamenti da mobile creata dalla Braintree nel 2012, prima di essere acquistata da lo scorso anno. Venmo offre un’applicazione che rende più facile per gli utenti inviare rapidamente denaro e incassare una somma a qualsiasi ora del giorno e della notte. Ha introdotto inoltre per gli utenti mobile l’accesso alle loro informazioni di pagamento memorizzate attraverso una rete di applicazioni supportate da Braintree, come HotelTonight, Airbnb e Uber, per esempio.

L’obiettivo principale è quello di non dover più inserire i dati della propria carta di credito e di non perdere tempo alla cassa all’interno di queste applicazioni: i dati sarebbero memorizzati tramite il servizio Venmo Touch e utilizzati quando necessario. PayPal, in pratica, ha ripreso l’app Venmo Touch della Braintree, ancora poco utilizzata rispetto ai grandi numeri di PayPal, con l’intenzione di inserirla nel vasto circuito di commercianti e venditori online targati PayPal.

Ora infatti l’ampio numero di commercianti che usano PayPal potranno inserire un modo semplice e intuitivo per effettuare i pagamenti all’interno delle proprie applicazioni. E i consumatori, che sono più probabilmente clienti PayPal che Venmo, avranno a disposizione un modo facile e continuativo per fare acquisti e pagare dal proprio cellulare.

Inoltre, One Touch avrà il vantaggio di usufruire dei sistemi sicurezza della società con la più grande capacità di protezione dalle frodi. Oltre ad avere un’ampia banca dati a disposizione a cui attingere, PayPal, essendo un servizio mobile, sarà in grado di rilevare in tempo reale la presenza attività insolite e comunicarle ai diretti interessati.

Anche se il lancio di PayPal One Touch sarà in grande stile, l’arrivo del servizio non significa però che manderà in pensione Venmo Touch, come afferma il CEO di Braintree Bill Ready. Invece, spiega, i consumatori potranno scegliere, quale tipo di pagamento effettuare e quale applicazione utilizzare a seconda della app installate sul loro telefono cellulare.

Stiamo cominciando a riunire le due reti di PayPal e Venmo” dice “ma lasciamo che i consumatori continuino a scegliere quale prodotto è più adatto alle loro esigenze: se l’esperienza più social di Venmo o la lunga esperienza di PayPal”.

Il Ceo Ready sottolinea infatti che è assolutamente centrale migliorare l’esperienza di acquisto da cellulare, tanto più che in questi giorni più della metà delle sessioni di shopping e-commerce provengono da cellulare, ma solo il 10-15% degli acquisti in realtà viene finalizzato da dispositivi mobili a causa delle difficoltà legate all’esperienza di acquisto da cellulare.

One Touch è stato lanciato ieri in versione beta insieme al supporto di alcuni partner commerciali e sarà implementato nel mese di settembre.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: PayPal lancia One Touch, servizio di pagamenti per mobile | Geek News

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This