Market & Business

Huawei: risultati record nel primo semestre, venduti 64 milioni di dispositivi

Huawei-Logo

Buone notizie dalla Huawei. L’azienda cinese ha annunciato oggi i risultati del primo semestre del 2014 per la divisione Consumer. Sono stati venduti 64,21 milioni di dispositivi, una crescita per gli pari al 62% anno su anno, con 34,27 milioni di prodotti venduti a livello mondiale nei primi sei mesi dell’anno. Secondo dati pubblicati da Reuters in base ai dati forniti dalla , la compagnia ha raggiunto il 43% delle sue spedizioni annuali, fissato a 80 milioni di pezzi venduti.

Un ottimo risultato soprattutto se si considera il settore degli smartphone ancora dominato dai prodotti e .  E il successo non riguarda solo la . “Abbiamo registrato una rapida crescita in aree come il Medio Oriente, l’Africa e America Latina, con un incremento anno su anno nel secondo trimestre del 275% per l’America Latina e il 550% per l’Africa e il Medio Oriente” afferma Shao Yang, vice presidente del marketing del gruppo Huawei, alla Reuters in una dichiarazione scritta.

Sulla base di questa dinamica di crescita in questo momento, ci stiamo muovendo verso il nostro obiettivo per l’intero anno“, ha detto Shao, aggiungendo che gli smartphone rappresentano attualmente circa il 97% delle vendite globali di telefoni per la Huawei.

La società, che compete con i produttori cinesi Lenovo Group Ltd. e ZTE Corp ha venduto circa 21 milioni di smartphone a livello mondiale nel secondo trimestre appena conclusosi, con un 85% di aumento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Questa forte crescita di Huawei conferma la sfida alle aziende leader del mercato, come la Samsung Electronics, che ha annunciato un calo degli utili nell’ultimo trimestre citando la crescente concorrenza dei rivali cinesi che stanno offrendo modelli di fascia alta a prezzi più convenienti. Tra gli 80 milioni di smartphone Huawei venduti, circa il 20% sarebbero modelli di fascia medio-alta, con un aumento del 16% rispetto al 2013.

Secondo gli analisti, tuttavia, Huawei deve affrontare ancora parecchie sfide per entrare nel mercato premium, un segmento in cui Apple continua a dominare. L’azienda di Cupertino, infatti, ha registrato questo mese una crescita delle vendite di smartphone in Cina, riaffermando il fascino del marchio iPhone in Oriente.

La stessa Huawei ha dichiarato invece di aver venduto in Cina più di 20 milioni di dispositivi, tra smartphone e tablet, tenendo testa ai maggiori concorrenti. Una situazione legata, in particolare, alla stabile partnership con i tre vettori principali della Cina, che darebbe alla società cinese un vantaggio rispetto ai rivali stranieri come Samsung e Apple nel più grande mercato di smartphone al mondo.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This