ICT & Telco

Decreto Sblocca Italia: credito di imposta al 70% per investimenti in banda larga

banda-larga-italia

Secondo quanto trapelato in queste ore, nella bozza sul decreto Sblocca Italia che dovrebbe sbarcare nel consiglio dei Ministri del prossimo 31 luglio, trova spazio anche la : sarebbe previsto infatti un credito d’imposta su Ires e Irap pari al 70% dell’investimento per le imprese che realizzeranno interventi infrastrutturali. Un provvedimento per incentivare lo sviluppo della rete a e ridurre il digital divide. In particolare, sarebbero ammessi al beneficio i nuovi interventi compresi “in piani industriali approvati in data successiva al 30 giugno 2014, realizzati sulla rete fissa e mobile, su impianti wireless e via satellite”.

Gli interventi, spiega ancora la bozza, devono riguardare “l’accesso primario e secondario attraverso cui viene fornito il servizio a banda ultralarga all’utente”, ma soprattutto devono soddisfare “un obiettivo di pubblico interesse previsto dall’ Europea” e prevedere un investimento privato non inferiore a 200.000 euro nei comuni con popolazione sotto i 5.000 abitanti, ai 500.000 euro fra i 5.000 e i 10.000 abitanti, e al milione di euro per comuni sopra i 10.000 abitanti. “Non sono comunque ammessi ai benefici gli interventi ricadenti in aree nelle quali operi già un fornitore di servizi di rete a banda ultralarga”, spiega il testo della bozza.

Staremo a vedere.

 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This