Market & Business

Google: al lavoro per portare Fiber in Gran Bretagna

Google-bandalarga-20120726155515

Novità in casa che dopo le buone notizie sugli utili del secondo trimestre sta lavorando per estendere il suo progetto Google Fiber in Gran Bretagna: l’operazione mira infatti ad offrire 10 volte più veloce rispetto a quella fornita da , gruppo britannico di telecomunicazioni.

Google sta valutando la costruzione di una rete in fibra ottica in alcune città britanniche, una mossa che potrebbe mettere pressione sul gruppo concorrente, ora chiamato ad aggiornare ulteriormente la propria infrastruttura.

Mountain View sta intrattenendo dei colloqui con una società britannica, la City Fibre, per estendere il progetto Google Fiber fuori dagli Stati Uniti, anche se tali negoziati hanno subito una battuta d’arresto a causa delle preoccupazioni di CityFibre circa una potenziale minaccia nei confronti di una partnership esistente con BSkyB. Quest’ultima, infatti, sta finanziando insieme a TalkTalk un progetto pilota per estendere la fibra ottica in 20.000 abitazioni e aziende nella regione dello York. Secondo fonti vicine all’azienda, CityFibre teme che l’emittente satellitare BSkyB consideri Google come un futuro rivale nel mercato della pay-TV e che ritratti l’impegno nella costruzione della banda larga.

Nonostante questa pausa forzata, l’intenzione di Google di costruire infrastrutture internet nel Regno Unito rimane.

Anche se in passato il gigante web aveva pubblicamente dichiarato di non avere intenzione di costruire reti in fibra ottica fuori dagli Usa, l’azienda si è dovuta ricredere, complice il fatto che la Gran Bretagna si conferma con il mercato più esteso per Google al di fuori degli Stati Uniti.

Il progetto Google Fiber, che attualmente gestisce le reti in fibra ottica in quattro città degli Stati Uniti e quest’anno sarà ampliato ad altre 34 città, utilizza fibre ottiche per l’intera connessione e sembra quindi in contrasto con la rete fornita da BT, che si basa sui vecchi fili di rame nel tratto che congiunge i cavi posti sotto il manto stradale e le abitazioni. Differente anche la velocità di connessione, 1000 megabit quella di Google contro i 76 offerti dalla maggior parte della rete targata BT: un elemento non da poco, considerata la capacità di Mountain View di offrire contenuti video ad alta definizione.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This