Market & Business

YouTube punta sui contenuti premium: nuovi colloqui con produttori Usa

youtube_blog

avrebbe intrapreso un nuovo round di discussioni con Hollywood e con produttori indipendenti per finanziare contenuti premium per la sua piattaforma. A riportare l’indiscrezione è Reuter che sottolinea come tale mossa sarebbe un ulteriore tassello verso la desiderata transizione, auspicata da Google, per far diventare da un repository di video amatoriali dalla qualità non sempre eccelsa, ad un sito con contenuti assai appetibili anche per gli inserzionisti pubblicitari.

Negli ultimi due mesi, i dirigenti di YouTube avrebbero dunque iniziato parlare con i produttori di Hollywood per esplorare quali tipi di sostegno potrebbe offrire ai creatori di contenuti per produrre una programmazione sempre più imperdibile per gli utenti. Sempre secondo le indiscrezioni la struttura dei programmi di cui il colosso dei video sarebbe alla ricerca non è data; quello che appare più certo, invece, è che il sito potrebbe offrire da 1 a 3 milioni di dollari per produrre una serie di programmi, e potrebbe contribuire anche con fondi per il marketing. Una seconda fonte di informazione avrebbe detto a Reuter che Youtube sarebbe interessata comunque a video di meno di 30 minuti.  Al momento non ci sono commenti ufficiali alle indiscrezioni se non la diplomatica risposta di un esponente di YouTube: “Siamo sempre alla ricerca di conteuti e idee di marketing per supportare e aiutare i nostri creatori.” Netflix e soci sono avvisati.

 

 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This