Net4Work

Video editing: 5 app gratuite per editare e pubblicare video

KineMaster-Still

Tutti di smartphone e tablet armati per girare mini video. E poi per editarli e farne una versione guardabile? Nel timore che la cosa possa risultare difficile molti lasciano morire i video così, velocemente, come sono nati. Rinunciando magari a preparare dei mini video virali con i quali poter acquisire visibilità. Ecco allora 5 app semplici e gratuite con le quali poter tagliare, aggiustare, cucire il girato in un video da poter condividere sui social o caricare sul proprio canale Youtube.

magistoMagisto. Tra le più conosciute, è disponibile sia per Android che per iOS. Utilissima a chi ha registrato video anche lunghi e ha la necessità di farne una clip montata in modo quasi professionale e con musica di sottofondo. Con questa app si possono inserire tra i pezzi registrati anche delle foto in modo estremamente semplice per poi passare a condividere il video.

VideoShow. solo per Android si presenta con un design molto lineare, tramite il quale selezionare foto e video per poi assemblarle insieme, aggiungendo testi, musica ed effetti. Una volta completato il lavoro il video può essere condiviso sui social.

Cinefy. App solo per iOS, permette attraverso una interfaccia semplice le funzioni di base dell’editing. In poche mosse è possibile aggiungere effetti speciali (disponibili almeno un centinaio), animazioni e musica di sottofondo da prendere anche direttamente da iTunes.

KineMaster. App disponibile solo per Android, consente la modellazione dei video per trascinamento in modo veloce e davvero semplice. Mette a disposizione una grande varietà di effetti artistici 3D, dà la possibilità di caricare brani mp3 e consente la rotazione di video e immagini.

WeVideo. Legata ad uno dei migliori servizi web per il video editing, mette a disposizione una grande varietà di temi e di strumenti per creare video partendo da registrazioni e foto della galleria per poi essere resi disponibili nel cloud WeVideo in modo pubblico o privato. Permette di pubblicare in HD, salvare i video completati nella galleria e condividili sui social network inclusi Facebook e YouTube.

Fuori classifica ma da citare per l’originalità FXGuru, gratis per iOS e Android, che permette di modificare i video registrati applicando effetti speciali cinematografici (imperdibili quelli di fantascienza). Alternative a queste app ovviamente ce ne sono: postare video “fatti in casa”, non curati, senza musica e con rumori di sottofondo, rinunciando alla possibilità di realizzare un prodotto ben fatto, breve e magari ironico che potrebbe diventare virale.

L’estate e il maggior tempo libero a disposizione suggeriscono di provare qualche app e non lasciare i video nei cassetti.

 

Sonia Montegiove

Sonia Montegiove

Responsabile editoriale di Tech Economy.
Presidente dell’Associazione LibreItalia, è analista programmatore e formatore. È giornalista per passione ed è entrata a far parte della redazione di Girl Geek Life , convinta che le donne possano essere avvicinate alle nuove tecnologie scrivendo in modo chiaro e selezionando le notizie nel modo giusto.

Facebook Twitter Skype 

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: Video editing: 5 app gratuite per editare e pubblicare video | Geek News

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This