Market & Business

Sviluppatori MIT e Dropbox lanciano Inbox: sfida a Gmail

flow_illustration

Arriva dagli sviluppatori di Dropbox e dagli studenti del MIT un nuovo prodotto che, sulla carta, si propone come startup in grado di competere con le più avanzate applicazioni di posta elettronica, come Gmail.

Si chiama Inbox e, similmente alle nuove API Gmail presentate nel corso della conferenza Google dedicata agli sviluppatori, Inbox offre un modo più moderno per costruire applicazioni di posta elettronica. Ma, secondo la compagnia, invece di essere limitato a Gmail, funziona anche con Yahoo, Microsoft Exchange e altri.

Le differenze con il prodotto di Moiuntain View sono molte e sono il pretesto per la nuova arrivata per inviare critiche e frecciatine alla concorrenza. “Inbox è una società dedicata alle email. invece è una compagnia pubblicitaria. Il prodotto è il nostro obiettivo e non verrà interrotto inaspettatamente”.

L’idea alla base di Inbox è di consentire a tutti gli sviluppatori di creare strumenti per agevolare gli utenti nella fruizione dei programmi di posta elettronica. Consente in pratica  di accedere ai dati di una casella di posta elettronica per implementarne le funzionalità: si può per esempio usare Inbox per creare una app che mostra i dettagli di tutti i messaggi di conferma ricezione delle email in un dato periodo di tempo.

Il cofondatore e Ceo di Inbox, Michael Grinich, nel comunicato stampa per il lancio del prodotto, descrive così la filosofia alla base del progetto: “la posta elettronica è il database della tua vita. È la casa digitale per le tue conversazioni, per i ricordi, per la tua identità”.

Il team alla base di Inbox è composto appunto da Michael Grinich, in precedenza ingegnere presso e designer della app Nest, e Christine Spang, ingegnere Linux presso Ksplice (acquisita da Oracle). Il gruppo include anche diversi altri studenti del prestigioso MIT, sviluppatori con precedenti esperienze in Google e Firebase e laureati provenienti  dal Parallel and Distributed Operating Systems group presso il MIT CSAIL.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This