Market & Business

Cloud: in crescita nelle aziende, vale 1,18 miliardi di euro

Le aziende italiane investono sempre di più nei servizi “cloud”. Nel 2014 la spesa raggiungerà la quota di 1,18 miliardi di euro, con un aumento del 31% rispetto al 2013.

È quanto risulta da una ricerca realizzata dall’Osservatorio ”Cloud & Ict as a service” della School of management del Politecnico di Milano arrivata alla quarta edizione e presentata in occasione del convegno “Cloud, ora si fa sul serio”.

In Italia la spesa delle imprese per il “Public Cloud” ovvero per i servizi nella “nuvola” offerti da soggetti esterni (colossi informatici e compagnie web), è aumentata in un anno del 40% raggiungendo quota 320 milioni di euro.

Un dato che si accompagna alla realizzazione, all’interno di molte imprese, di infrastrutture e servizi cloud a supporto del sistema principale.

Secondo lo studio, questa fetta di mercato, indicata come “Cloud Enabling Infrastructure”, vale solo nel nostro paese 860 milioni di euro, con una crescita rispetto al 2013 del 28%.

A distanza di un anno i numeri di mercato evidenziano come l’opportunità di un “cambiamento possibile” è a tutti gli effetti un trend dirompente” afferma Mariano Corso, Responsabile Scientifico dell’Osservatorio Cloud & ICT as a Service. “Questo trend potrà incidere in modo significativo sulle modalità di fruizione delle tecnologie, condizionando fortemente le scelte strategiche e di investimento delle imprese. La portata di questo cambiamento va ben al di là degli aspetti informatici: insieme a Mobile, Social e Big Data, il Cloud può abilitare una vera e propria rivoluzione organizzativa, capace di cambiare il modo di diffondere le informazioni, prendere decisioni e collaborare all’interno e all’esterno dell’organizzazione, ridando slancio e produttività alle imprese del nostro Paese”.

Nelle aziende i settori che utilizzano maggiormente i servizi e le piattaforme informatiche basate sul web sono quelli di analisi dei social e della rete (32%), le risorse umane (26%), la posta elettronica (23%), la intranet aziendale (15%), la gestione dei documenti (13%), l’ecommerce (15%), le soluzioni per il business (11%) e il CRM (8%).

È da notare che nei casi di nuova informatizzazione, cioè in tutti i casi in cui, in precedenza, non era presente un supporto applicativo, l’approccio Cloud viene preferito nel 54% dei casi.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This