eBusiness

Airbnb aiuta gli alluvionati dell’Europa dell’Est: alloggi gratuti nelle zone del disastro

Iniziativa di solidarietà da parte di , il portale online dedicato agli affitti a breve termine. Il servizio, che permette ai propri utenti di affittare o subaffittare la propria casa anche solo per pochi giorni, ha deciso di rinunciare agli introiti derivanti dagli annunci relativi alle zone dell’Europa dell’Est colpite dalle inondazioni di questi giorni.

L’iniziativa vede la collaborazione tra la compagnia e gli inserzionisti locali al fine di offrire alloggi gratuiti per le persone colpite dal disastro. Airbnb, infatti, ha messo a disposizione sul proprio portale “Disaster Response Tool”, un tool dedicato alle persone in cerca di un alloggio in Serbia, Bosnia e Croazia.

Attraverso questo tool, gli utenti possono scegliere di offrire le proprie case gratuitamente agli sfollati mentre Airbnb rinuncia alle tasse normalmente associate per il servizio. Il programma sarà attivo almeno fino al 3 giugno 2014. Al momento ci sono 48 alloggi offerti gratuitamente attraverso il portale, la maggior parte dei quali nella zona di Belgrado: un numero insufficiente per far fronte all’emergenza ma un primo passo per cercare di risolvere il problema della casa a ridosso dell’emergenza.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: Airbnb: viaggi di lavoro e supporto alle emergenze nel futuro del servizio | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This