Market & Business

IBM punta sull’hardware per superare la crisi

afferma che il settore dell’hardware crescerà nel 2015: questo trend positivo sarà possibile solo grazie agli investimenti in atto in ricerca e sviluppo e alla dismissione delle attività a basso rendimento. A meno di un mese dalla pubblicazione dei dati legati al più basso reddito trimestrale in cinque anni registrati dalla compagnia, pesa ancora il globale rallentamento delle vendite nel settore dell’hardware ma i mercati emergenti sembrano riequilibrare la situazione.

La società infatti dichiara una crescita forte e costante in America Latina, Medio Oriente e in Africa mentre collega il calo delle entrate in Cina alle riforme governative maggiormente favorevoli alle aziende di proprietà statale e non verso quelle private.

L’amministratore delegato di IBM, Ginni Rometty, nel corso di una conferenza degli investitori, conferma l’impegno della società su più fronti mentre il Chief Financial Officer, Martin Schroeter, parla di una strategia di stabilizzazione del settore hardware in IBM grazie agli aggiornamenti del settore hardware e agli investimenti in ricerca e sviluppo.

Secondo Schroeter, a fronte di una buona crescita nel campo del software e dell’offerta di servizi, quella dell’hardware sembra una sfida più complessa ma che l’azienda può vincere anche entro il 2014.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Pingback: IBM punta sull’hardware per superare la crisi | Geek News

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This