Market & Business

ITU: entro l’anno 3 miliardi di persone saranno connesse a Internet

rete

Cresce il popolo di : entro la fine del 2014 in tre miliardi al mondo saranno connessi in rete, circa due terzi nei Paesi in via di sviluppo e saranno più di due miliardi le persone che avranno accesso alla banda larga da dispositivi mobili, oltre la metà dai mercati emergenti. A scattare la fotografia del mondo connesso è l’ultimo rapporto dell’, l’agenzia delle Nazioni Unite per l’ICT.

Nel dettaglio il report analizza i maggiori scenari di interesse a partire dal mercato della telefonia mobile che entro il 2024 raggiungerà i 7 miliardi e 3,6 miliardi di questi saranno nella regione Asia-Pacifico. L’incremento è dovuto principalmente alla crescita nelle regioni in via di sviluppo, dove gli abbonamenti di telefonia mobile rappresenteranno il 78% del totale mondiale. I dati mostrano che i tassi di crescita telefoni cellulari hanno raggiunto il loro livello più basso di sempre (2,6 % a livello globale), a dimostrazione che il mercato sta raggiungendo livelli di saturazione. Africa e Asia e Pacifico, dove la penetrazione raggiungerà il 69% e 89 %, rispettivamente, saranno le regioni con la più forte crescita.

Male, invece, la penetrazione di telefonia fissa che è in calo negli ultimi cinque anni. Entro la fine del 2014, ci saranno circa 100 milioni di abbonamenti di telefonia fissa in meno rispetto al 2009. Entro la fine del 2014, comunque, penetrazione della banda larga fissa avrà raggiunto quasi il 10% a livello globale. Il 44% di tutte le sottoscrizioni di banda larga fissa sono in Asia e nel Pacifico, e il 25% in Europa. Al contrario, l’Africa rappresenta meno dello 0,5 per cento degli abbonamenti e, nonostante la crescita a doppia cifra negli ultimi quattro anni, la penetrazione rimane molto bassa. L’ America spicca con la crescita più bassa penetrazione della banda larga fissa, stimato al 2,5 % , raggiungendo un tasso di penetrazione di circa il 17 per cento entro la fine del 2014. Penetrazione della banda larga fissa in Europa è molto più alta rispetto ad altre regioni e quasi tre volte più rispetto alla media globale.

Passando alla banda larga mobile, a livello globale la penetrazione raggiungerà il 32% entro la fine del 2014, pari a 2,3 miliardi di sottoscrizioni. Nei paesi sviluppati la penetrazione della banda larga mobile raggiungerà l’84%, un livello quattro volte più alto nei paesi in via di sviluppo, fermi al 21 %. I livelli di penetrazione mobile a banda larga sono più alti in Europa ( 64 % ) e nelle Americhe (59%) , seguita da CIS ( 49 % ) , gli Stati Arabi (25%) , Asia – Pacifico ( 23%) e Africa ( 19 % ) .

Sul fronte domestico entro la fine del 2014, il 44% delle famiglie globali avrà accesso a Internet, di cui il 31% delle famiglie nei paesi in via di sviluppo rispetto al 78% dei paesi sviluppati. L’analisi mostra che l’accesso delle famiglie a Internet si sta avvicinando livelli di saturazione nei paesi sviluppati .

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This