Market & Business

Smartphone: Apple e Samsung perdono terreno, avanzano Huawei e Lenovo

e hanno visto un calo della loro quota di a fronte della concorrenza di e . Secondo l’ultima ricerca pubblicata dalla società d’analisi Strategy Analytics, i due giganti dell’elettronica perdono terreno di fronte ai rivali orientali.

Le vendite degli smartphone sono cresciute nel primo trimestre del 2014, con 285 milioni di unità vendute e una aumento del 33% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, ma i dati confermano un andamento a ribasso per i giganti Apple e Samsung. La crescita globale delle vendite rimane comunque irregolare e, come dichiara Ken Hyers, Senior Analyst di Strategy Analytics, vede un aumento degli smartphone in Asia a compensazione della tranquillità del mercato Nord americano.

Mentre Samsung, a quanto riporta la ricerca, mantiene il primo posto con 89 milioni di unità vendute, allo stesso tempo vede la sua quota di mercato degli smartphone slittare leggermente di anno in anno, dal 32% al 31%, il suo primo calo dal quarto trimestre del 2009. Il suo market share, infatti, è sceso dal 32.4% al 31.2% in un anno. “Samsung deve affrontare una dura concorrenza, da parte di Apple, nella fascia alta del mercato degli smartphone, e la presenza agguerrita dei marchi cinesi, come Huawei, per quanto riguarda la fascia bassa“, ha detto Neil Mawston, direttore esecutivo di Strategy Analytics.

Nel frattempo Apple ha venduto 43,7 milioni di iPhone in tutto il mondo, occupando il 15% del mercato, registrando un calo dal 17.5% al 15.3% rispetto ad un anno fa. In ogni caso “Apple rimane forte nel segmento smartphone premium ma la sua assenza nella categoria entry-level continua a costare nei mercati emergenti in rapida crescita come l’America Latina” prosegue Mawston.

La quota di Samsung e Apple del 50% registrata nel primo trimestre del 2013 scivola quindi al 47% quest’anno grazie a una maggiore concorrenza da parte di marche di secondo livello come Huawei e Lenovo, che occupano il 5% del mercato globale.

Huawei si sta espandendo rapidamente in Europa, mentre Lenovo continua a crescere in modo aggressivo anche fuori della Cina, in nuove regioni come la Russia” ha detto Linda Sui, analista senior di Strategy Analytics. “Se la recente acquisizione di Motorola Lenovo verrà approvata dai vari governi nei prossimi mesi finirà per creare una forza concorrenziale ancora più grande: Samsung e Apple dovranno necessariamente affrontare questa situazione nella seconda metà di quest’anno“.

A Gennaio, infatti, Google ha annunciato che avrebbe venduto la sua unità di Motorola Mobility alla Lenovo per 2,91 miliardi di dollari. Mentre Lenovo ottiene il marchio di Motorola e il suo portafoglio dispositivi, Google manterrà il controllo della maggioranza dei brevetti originariamente ottenuta con l’acquisizione di Motorola nel 2012 per 12,5 miliardi di dollari.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This