Market & Business

Gartner: nel 2014 la vendita di dispositivi elettronici crescerà del 6,9%

Asus-Padfone 1

Secondo le nuove previsioni Gartner, l’andamento delle vendite dei dispositivi elettronici (, tablet, ultramobile e telefoni cellulari) è destinato a crescere del 6,9% tra il 2013 e il 2014, per un mercato complessivo che raggiungerà i 2.5 miliardi di unità nel corso di quest’anno.

Per quanto riguarda i singoli dispositivi le stime sono differenti mentre sul fronte dei personal computer le previsioni per i prossimi due anni sono, come ormai sappiamo, di decrescita. Le vendite di pc andranno ad incidere sulla crescita complessiva di altri dispositivi, come tablet e (che aumenteranno comunque il loro volume di vendite), e subiranno complessivamente una contrazione delle vendite del 6% nel 2014 e di un 5% nel 2015, portando le vendite dei pc a 263 milioni di unità nel 2015. Due terzi degli utenti di personal computer, infatti, hanno sostituito il proprio sistema negli ultimi anni mentre un terzo ha sostituito il pc con un altro , come il tablet, o ha scelto di non acquistare un nuovo sistema.

Gartner_shipment_devoce2014

Le vendite di tablet continueranno a crescere ma subiranno un rallentamento, arrivando a 340 milioni di unità nel 2015 mentre il settore degli smartphone andrà incontro, da qui ad un anno, ad una saturazione che porterà a quota 2 miliardi di unità. Nel 2014, è prevista infatti una crescita del mercato dei tablet a livello mondiale pari al 38,6%, come conferma il crescente utilizzo di questi dispositivi a livello globale nei mercati al di fuori del Nord America. “L’adozione dei tablet è stata largamente concentrata negli Stati Uniti, con il predominio di Apple. Le dinamiche di mercato sono diverse in altre regioni come la diffusione di tablet ad un costo minore e non brandizzati” ha detto Atwal, direttore ricerche di mercato alla .

Per quanto riguarda i telefoni cellulari, il più grande dei segmenti di mercato dedicato ai dispositivi elettronici, arriveranno a quota a 1,9 miliardi di unità nel 2014, con un aumento del 4,9% a partire dal 2013. La crescita nel 2014 arriverà dalla parte più bassa del mercato top mobile e dalla parte più alta del mercato del mobile di base, grazie soprattutto ai paesi emergenti. “Mentre la mancanza di convincenti innovazioni hardware ha influito nel ciclo di sostituzione nel 2013, abbiamo assistito ad un percorso di aggiornamento nei mercati emergenti. Paesi come l’America Latina, il Medio Oriente e l’Africa, l’Asia, zona Pacifico e l’Europa Orientale hanno migliorato la loro dotazione sul versante mobile e questo aiuterà a compensare la debolezza del mercato maturo nel breve termine“, ha dichiarato Annette Zimmermann, principal research analyst di Gartner.

Anche in casa Apple stanno cambiando alcune cose. La crescita di tablet con iOS è rallentata, in particolare nel Nord America, e la casa di Cupertino avrà bisogno di rafforzare le proprie strategie per far fronte al ciclo di sostituzione dei dispositivi. Discorso a parte per Google che punta ad aumentare la diffusione dei device con sistema operativo Android, con l’obiettivo ambizioso di vendere oltre un miliardo di dispositivi nel corso del 2014.

Gartner_shipment_2014

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This