Market & Business

Facebook: droni e satelliti per ampliare Internet.org e portare la rete ovunque

fb

, secondo l’agenzia di stampa Reuters, ha intenzione di sfruttare la tecnologia satellitare e i droni come parte di un vasto e ambizioso progetto per portare la connettività nelle zone meno sviluppate del mondo. La notizia era giù circolata nelle scorse settimane quando TechCrunch aveva riportato l’indiscrezione dell’interessamento di Facebook a Titan Aerospace. 

Droni_FacebookE Facebook ha dichiarato la scorsa settimana di stare collaborando con esperti aerospaziali provenienti dalla NASA Jet Propulsion Lab e dal Centro di Ricerca Ames nell’ambito dell’iniziativa “Connectivity Lab”: “oggi stiamo condividendo alcuni dettagli del nostro lavoro con lo scopo di presentare il nostro progetto che ha l’obiettivo di costruire , satelliti e laser per fornire internet a tutti” si legge su un post su FacebookI dettagli dell’operazione sono ancora pochi e i tempi di realizzazione ancora generici.

Il progetto amplia l’ambizioso internet.org, finalizzato a connettere miliardi di persone che attualmente non hanno accesso ad Internet, in luoghi come l’Africa e l’Asia. Facebook, inoltre, sta lavorando con i vettori di telecomunicazioni per rendere l’accesso a Internet più disponibile e accessibile. Continua Zuckerberg nel suo post: “abbiamo intenzione di continuare a costruire queste partnership ma per collegare il mondo intero è necessario inventare una nuova tecnologia”. Facebook prevede, infatti, di utilizzare una flotta di droni a energia solare e a bassa orbita terrestre insieme a satelliti geostazionari in grado di fornire l’accesso a Internet a diverse regioni del mondo. In più l’uso di raggi laser a infrarossi potrebbe consentire a Facebook di aumentare notevolmente la velocità delle connessioni Internet fornite dagli aerei.

Questo tipo di progetti sottolineano le ambizioni crescenti di Facebook di esercitare la sua influenza oltre i confini della propria rete sociale, che conta oggi 1,2 miliardi di iscritti, e la volontà di segnare il passo per una nuova tecnologia capace di modificare la società. La notizia  della scorsa settimana sull’acquisizione di Oculus, produttore di occhiali per la realtà virtuale, da parte di Facebook conferma le speranze della società di riuscire a diventare la piattaforma informatica del futuro. Anche se in molti iniziano a chiedersi dove le mille diverse acquisizioni di Facebook porteranno il business del social network.

2 commenti

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

2 Comments

  1. Pingback: Facebook e Connectivity Lab: primi test con droni nel 2015 | Tech Economy

  2. Pingback: Internet satellitare: il piano spaziale di Elon Musk | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This